Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Tratto autostradale Rosolini-Modica otto offerte, nominata la commissione
di Rosario Battiato

La prossima settimana verifica dei documenti e apertura delle buste presentate per l’appalto a base d’asta di 339 milioni. Due lotti finanziati con i fondi regionali dovranno chiudersi entro la metà di dicembre del 2014

Tags: Autostrade, Trasporti, Infrastrutture



PALERMO – Sono otto le offerte pervenute per l’appalto dei lotti Rosolini-Modica della Siracusa-Gela. Il ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, ha nominato venerdì scorso la commissione per avviare le procedure d’appalto, dopo che il 5 settembre scorso erano scaduti i termini del bando.

Il ministero non ha perso tempo e ha avviato in tempi celeri la nomina dei membri della commissione per evitare che si potessero registrare ulteriori ritardi nell’iter per la realizzazione dell’opera, che rientra all’interno di una delle autostrade “storiche”, almeno per i tempi di attesa, di Sicilia. Il processo ora passa in mano alla commissione, perché una volta superate tutte le procedure previste ci potrebbero essere buone possibilità che i tempi con scadenza al 2018 vengano rispettati, o addirittura anticipati, considerando che sono previste premialità per le imprese in base a chi garantisce l’ultimazione nel minor tempo possibile e che i fondi europei hanno una scadenza precisa per essere spesi.

“La commissione è stata nominata venerdì pomeriggio dal ministero – ha spiegato Corrado Magro, dirigente del Consorzio per le autostrade siciliane che ha seguito da vicino l’iter di approvazione del progetto – adesso si attendono i tempi tecnici per potersi insediare”.

Il primo incontro potrebbe avvenire già all’inizio della prossima settimana, poi si potrà procedere alle varie fasi. “I tempi sono variabili – ha spiegato Magro - perché devono verificare le buste con i documenti, poi passeranno all’offerta tecnica e successivamente si apriranno le buste per il ribasso d’asta, tranne che non ci sia un’anomalia”. Tempi non prevedibili anche se a fine agosto, proprio a ridosso della scadenza del bando, Antonio Gazzarra, commissario straordinario del Consorzio per le autostrade siciliane, si era sbilanciato in una previsione di lungo periodo dichiarando che i tempi sarebbero stati rispettati e che il tratto da Rosolini a Modica sarebbe stato aperto entro il 2018. Proprio quest’anno resta la data limite per non perdere il finanziamento concesso dall´Ue.

Per questa operazione dall’Europa arriveranno 262 milioni di euro sui 372 indispensabili per completare i tratti in questione. Complessivamente si tratta di meno di venti chilometri per un costo totale stimato in 339 milioni. Il progetto è inoltre spezzato in due: i lotti 6 e 7 finanziati con i fondi regionali dovranno chiudersi entro la metà di dicembre del 2014, visto che c’è un collaudo fissato per il 31 dello stesso mese.

Articolo pubblicato il 11 settembre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐