Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Trasferimenti regionali ai Comuni, oggi la definizione nella Conferenza regionale
Lunedì primo incontro tra l’assessore alle Autonomie locali Chinnici e i rappresentanti dell’Anci Sicilia. Piraino: “Enti in situazione insostenibile”. L’associazione chiede “cautela” ai commissari

Tags: Caterina Chinnici, Andrea Piraino



PALERMO - Trovato un primo accordo sull’erogazione della seconda trimestralità dei fondi regionali ai comuni.
L’intesa è nata dall’incontro tra i rappresentanti dell’Anci Sicilia e l’assessore regionale alle Autonomie locali, Caterina Chinnici, che insieme hanno fatto il punto sulla situazione di molti comuni siciliani che da marzo attendono i contributi per far fronte alle spese più urgenti. I termini dell’accordo e i tempi tecnici per arrivare concretamente all’attribuzione delle somme verranno definiti oggi, durante la conferenza Regione-Autonomie locali che si svolgerà nella sede dell’assessorato regionale alla Famiglia.

“Ci troviamo in una situazione insostenibile che rischia di bloccare tutta l’attività amministrativa - ha spiegato Andrea Piraino, segretario generale dell’Anci Sicilia -. Siamo quindi soddisfatti di avere trovato un valido supporto nell’assessore Chinnici, che ha voluto definire assieme a noi le criticità e le reali esigenze delle amministrazioni per trovare un’azione comune di intervento”.
Durante l’incontro, inoltre, si è discusso dei recenti commissariamenti di 303 comuni sui 390 esistenti in Sicilia, stabiliti dalla Regione per le inadempienze legate all’approvazione dei bilanci.

Una decisione non particolarmente gradita all’Anci Sicilia che, come hanno anche sottolineato Fabio Bongiovanni e Vincenzo Lo Monte, vicepresidenti dell’associazione, “delinea un’immagine devastante delle amministrazioni comunali. Procedendo su questa linea - hanno aggiunto -, sembra infatti che tutti i comuni agiscano non tenendo conto delle norme legislative andando incontro al baratro con una leggerezza che non appartiene a nessun amministratore”.
Su questo problema si è deciso di monitorare l’attività dei comuni commissariati anche con il supporto degli ispettori: “Chiediamo ai commissari maggiore cautela”, - ha concluso Piraino.

Articolo pubblicato il 09 settembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Caterina Chinnici, assessore alle Autonomie locali
Caterina Chinnici, assessore alle Autonomie locali
Andrea Piraino, segretario generale dellÂ’Anci Sicilia
Andrea Piraino, segretario generale dellÂ’Anci Sicilia