Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Su 98 scuole, solo 26 antisismiche
di Redazione

Per la maggior parte degli edifici comunali deve essere verificata la vulnerabilità sismica.Un tavolo tecnico fissato per martedi per tracciare un piano di interventi

Tags: Catania, Scuola, Valentina Scialfa, Luigi Bosco



CATANIA - L’amministrazione comunale ha convocato per martedì 8 ottobre un tavolo tecnico con i rappresentanti di architetti, ingegneri, geologi e costruttori, per tracciare un programma di interventi sull’emergenza vulnerabilità sismica nelle scuole del Comune di Catania.
 
“Fin dalla fine del mese di luglio – ha spiegato l’assessore alla Scuola Valentina Scialfa – avevo evidenziato in Giunta la necessità di procedere, così come previsto dall’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 2003, a una verifica della vulnerabilità sismica delle scuole, chiedendo il coinvolgimento delle categorie professionali. Un concreto allarme è stato lanciato appena qualche giorno fa dall’assessore ai Lavori pubblici Luigi Bosco, che mi ha trasmesso con urgenza una relazione tecnica effettuata su quattro edifici di Catania che hanno ottenuto fondi Cipe per la ristrutturazione”.

“La relazione – ha aggiunto l’assessore Bosco - riguardava appunto la vulnerabilità sismica. Questa per tre plessi, quelli delle vie Scogliera, Villa Glori e Saturno, non destava preoccupazioni. Invece nell’Istituto comprensivo Malerba-Capponi-Recupero di via De Caro, una scuola costruita negli anni Settanta nel quartiere di Picanello, il valore risultava tra il 15 e il 18%, al di sotto dunque di quel 20% che rappresenta la soglia minima”.

“Per questo – ha affermato Valentina Scialfa – abbiamo convocato immediatamente la preside della scuola, Agata Pappalardo, e abbiamo provveduto a sistemare le sei classi di scuola dell’infanzia e le quattro di primaria ospitate in via De Caro, con complessivamente 180 bambini, in un vicino plesso in via Velletri”. Gli immobili di proprietà del Comune di Catania che ospitano scuole sono in tutto 98. Ventisei, costruiti nell'ultimo ventennio, sono antisismici, altri quattro, come detto, sono già stati valutati sotto il profilo della vulnerabilità e tre sono edifici storici. I rimanenti dovranno essere sottoposti a verifica.

Articolo pubblicato il 02 ottobre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus