Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Centri per l’impiego. 1000 dipendenti per un costo di 3 milioni di euro
di Michele Giuliano



Secondo i dati del Dipartimento Lavoro della Regione Sicilia i Centri per l’impiego operanti in tutta la Sicilia sono in tutto 65 e contano all’incirca mille dipendenti. Da un conto approssimativo, il costo del personale grava sul bilancio del governo siciliano per circa 3 milioni e mezzo di euro l’anno. I compiti dei Centri sono, tra gli altri, la gestione dell'elenco anagrafico dei lavoratori, nel quale viene registrata la storia lavorativa di ogni persona che ha domicilio nel territorio di competenza del Centro per l'impiego; la gestione del riconoscimento dello stato di disoccupazione; l’iscrizione alle liste di mobilità e premobilità; l’iscrizione agli elenchi e graduatorie delle categorie protette ai sensi della L. 68/1999; la raccolta delle candidature per essere avviati nell'Ente pubblico in basse qualifiche e predisposizione delle relative graduatorie; ed ancora l’iscrizione nelle liste dei lavori socialmente utili e predisposizione delle relative graduatorie.

Articolo pubblicato il 07 aprile 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Il lavoro fugge dal Collocamento - Lavoro. Centri per l’impiego svuotati e non garantiti.
    Ai margini. I centri per l’impiego oggi sono una struttura ai margini del mercato del lavoro. Questo perchè la legge non obbliga le imprese a consultarli per la ricerca dei profili professionali.
    Nuovi strumenti. Gli sportelli multifunzionali non hanno svolto il loro compito per cui sono stati attivati: quello di fare incontrare domanda e offerta nel mercato del lavoro (07 aprile 2009)
  • Centri per l’impiego. 1000 dipendenti per un costo di 3 milioni di euro - (07 aprile 2009)
  • Servizi per l’impiego: una politica fallimentare - La Sicilia rimane la regione con il più alto tasso di disoccupazione in Italia. L’obiettivo era quello di creare politiche attive del lavoro (07 aprile 2009)
  • Il dipartimento Lavoro difende gli sportelli - Tra i compiti degli organismi un’approfondita attività di orientamento. Bologna: “Sono molto più radicati nel territorio” (07 aprile 2009)


comments powered by Disqus