Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia

Rifiuti, da discariche a energia
di Rosario Battiato

Sono scomparse 27 Ato, che hanno prodotto 1,3 mld di debiti in 10 anni. I problemi nelle neo Srr sono tutti presenti. In 29 anni falliti tre Piani, il prossimo preveda impianti di trasformazione

Tags: Rifiuti, Discarica, Energia



PALERMO – Il primo ottobre scorso sono venuti a mancare le Ato Spa, protagoniste indiscusse dell'ultimo decennio di fallimentare gestione dell'immondizia isolana. Il loro trapasso non risolve affatto un problema gestionale che esisteva ben prima della loro apparizione e che continuerà a esistere anche dopo. Ai problemi di sempre – differenziata, discariche, interessi della criminalità – adesso si sono aggiunti quelli portati in dote dagli Ambiti tra cui la spesa impazzita che ha prodotto debiti miliardari per la Regione e il sistema di assunzione che dopo il 2009 ha praticamente fatto saltare ogni regola portando a 11mila gli impiegati nel settore. Tutto questo malloppo di questioni, assieme ai meccanismi liquidatori da chiudere per i vecchi ambiti e le nuove Srr non ancora costituite, costituirà la prossima sfida della Regione. E non sarà facile. (continua)

Articolo pubblicato il 12 ottobre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐