Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Servizio civile, 700 posti nell’Isola. Opportunità per i giovani siciliani
di Andrea Carlino

Disponibili i modelli di presentazione domanda sul sito di Regione e Dipartimento. Pubblicato il bando 2013: possono accedere i cittadini italiani tra i 18 e i 28 anni

Tags: Servizio Civile



PALERMO – È finalmente uscito il bando Servizio Civile 2013 per tutte le regioni italiane e il concorso Nazionale. Il Dipartimento della gioventù e del Servizio civile nazionale ha indetto i bandi 2013 delle Regioni e Province autonome, per la selezione di 15.466 volontari da impiegare in progetti di Servizio civile in Italia e all’estero.

Ai bandi servizio civile 2013 possono partecipare i cittadini italiani, senza distinzione di sesso che: - abbiano un età compresa tra i 18 e i 28 anni (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda; - non siano stati condannati per delitto non colposo o altri delitti (si veda il bando per i dettagli).
 
Non possono presentare domanda i giovani che:
- abbiano già prestato servizio civile in qualità di volontari;
- abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita;
- oppure che abbiano avuto rapporti di lavoro sempre con lo stesso ente nell’anno precedente.

La durata del servizio civile è di 12 mesi. Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile di 433,80 euro. I volontari operativi all’estero riceveranno oltre a questa retribuzione mensile, una indennità di 15,00 Euro al giorno, per il periodo di effettivo servizio all’estero. La domanda di partecipazione, redatta secondo il modello (allegato 2) e corredata dei documenti richiesti, deve essere indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto e deve pervenire entro le ore 14.00 del 4 novembre 2013. La domanda può essere inviata con Posta elettronica certificata (Pec) o tramite raccomandata a/r oppure consegnata a mano.

I giovani interessati potranno presentare una sola domanda per un unico progetto di Servizio civile nazionale, da scegliere tra quelli inseriti nel bando servizio civile 2013 nazionale oppure nei bandi regionali e delle provincie autonome. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione ai concorsi. L’impiego dei volontari nei progetti inizierà a partire dalla data che verrà comunicata dal Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale agli enti e ai volontari. Questa data dipenderà dai tempi di selezione, dalla data di arrivo delle graduatorie e dalle esigenze dei singoli enti. Tenete presente comunque che gli enti dovranno obbligatoriamente inviare le graduatorie al Dipartimento nazionale entro il 31 marzo 2014.

I criteri per la selezione dei volontari, i progetti utilmente collocati nelle graduatorie, le relative sedi di lavoro, i posti disponibili, le attività nelle quali i volontari saranno impiegati, gli eventuali particolari requisiti richiesti, i servizi offerti dagli enti, le condizioni di espletamento del servizio, nonché gli aspetti organizzativi e gestionali, sono consultabili sulla home page dei siti internet degli enti titolari del progetto.

Il Servizio civile in Sicilia

Dovranno essere pubblicati sulla home page dei siti internet degli enti titolari dei progetti tutte le informazioni relative ai criteri per la selezione dei volontari, i progetti utilmente collocati nelle graduatorie, le relative sedi di attuazione, i posti disponibili, le attività nelle quali i volontari saranno impiegati, gli eventuali particolari requisiti richiesti, i servizi offerti dagli enti, le condizioni di espletamento del servizio, nonché gli aspetti organizzativi e gestionali. Saranno 707 i volontari da impiegare in Sicilia. I progetti e i modelli di presentazione dalla domanda sono disponibili sul sito internet della Regione www.serviziocivilesicilia.it e del Dipartimento www.serviziocivile.gov.it.
Sono tanti gli enti coinvolti: dai 20 dell'Università di Palermo, ai 14 a S.Giovanni La Punta e Pedara cosi come Siculiana e Pace del Mela. Ben 35 presso l'Asp di Messina e 25 alla Provincia di Caltanissetta. Sono 14 a Priolo (per 3 progetti) così come a S.Giovanni Teodoro.
Al termine del servizio, svolto per dodici mesi o per almeno nove mesi in caso di subentro, verrà rilasciato dal Dipartimento un attestato di espletamento del servizio civile nazionale redatto sulla base dei dati forniti dall’ente.

Articolo pubblicato il 17 ottobre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus