Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Formazione professionale, al via l’anno nuovo: stabilito il cronoprogramma per il 2013/2014
di Michele Giuliano

Già pubblicato l’albo degli operatori che non si aggiornava da 16 anni: risultano iscritti 8.339 lavoratori. Confermate tutte le novità sull’Avviso 20: dal doppio conto corrente alla rendicontazione

Tags: Formazione, Lavoro, Nelli Scilabra, Rosario Crocetta



PALERMO - A giorni il decreto per l’avvio dei corsi relativi all’Avviso 20 e con esso tutte le ventate di novità lanciate attraverso la riforma targata dal governo regionale del presidente Rosario Crocetta. L’annuncio è stato dato dallo stesso esecutivo regionale nel corso di un incontro avuto con l'Ugl Scuola e l’Unione Lavoratori Liberi a cui hanno presenziato anche i rappresentanti del Dipartimento regionale della Formazione professionale.

I rappresentanti dei lavoratori hanno proprio chiesto innanzitutto quando verrà formalizzato l'avvio delle attività didattiche per l'Anno Formativo 2013/2014, ovvero la seconda annualità dell’Avviso 20/2011. L'amministrazione regionale ha dichiarato che, conclusi gli incontri con i rappresentanti degli Enti di Formazione, già nei prossimi giorni sarà esitato il decreto di impegno per l'avvio della nuova attività formativa. E' confermato che l'erogazione del finanziamento sarà effettuata su due distinti conti correnti, di cui uno dedicato esclusivamente al pagamento del personale.
 
“Per quanto riguarda la problematica legata alla rendicontazione della prima annualità dell'Avviso 20 – sostengono Ugl e Unione lavoratori liberi - ci è stato comunicato che la modulistica necessaria alla rendicontazione sarà resa disponibile entro il corrente mese, quindi si potrà procedere all'erogazione dell’ultimo acconto”. In merito ai pagamenti degli stipendi dei lavoratori, l'amministrazione regionale non esclude che in futuro, per la seconda annualità, si possa prendere in considerazione l'applicazione dell'articolo 5 del Decreto del Presidente della Repubblica 207/20 l0 che prevede il pagamento diretto in via sostitutiva delle retribuzioni.

Buone nuove anche per quanto concerne il fondo di garanzia, che è quel fondo per quei lavoratori che sono rimasti fuori dai giochi dopo le esclusioni dei loro enti. Entro il mese di ottobre, assicura la Regione, si procederà al pagamento di circa il 9 per cento delle somme spettanti. L'Albo degli operatori della formazione professionale è stato invece già pubblicato e contestualmente saranno avviati controlli incrociati con l'Inps per verificare se le dichiarazioni rese rispondano ai requisiti richiesti: “E' intenzione dell'Assessorato, per le prossime attività formative, utilizzare esclusivamente il personale iscritto al suddetto albo” sostiene l’Ugl e l’Unione Lavoratori Liberi. Questo albo contiene 8 mila e 339 lavoratori e per l’esattezza non veniva aggiornato da ben 16 anni.
 


Ricollocazione dei dipendenti: attesa riunione in Ministero
 
In merito al personale licenziato, sospeso, posto in cassa integrazione in deroga, posto in mobilità ai sensi della Circolare Assessoriale numero 10/94 e quello degli enti che non hanno avuto accesso all'Avviso 20/2011, l'amministrazione regionale ha riconfermato la volontà di voler ricollocare tutti i lavoratori iscritti all’Albo. Inoltre, per gli enti della provincia di Caltanissetta (Enaip ed Ecap) che hanno ottenuto una sentenza favorevole che riconosce il diritto alla partecipazione all'Avviso numero 20/2011, si vuole procedere a finanziare la prima annualità. Tutti i casi eccezionali comunque verranno discussi in una riunione operativa che si terrà nei prossimi giorni. Infine i lavoratori presenti all’ultimo incontro hanno sollecitato il piano di fuoriuscita del personale più anziano. A tal proposito, l'amministrazione ha comunicato che ci sarà una riunione al Ministero del Lavoro per concordare la fattibilità del piano, anche alla luce delle ultime disposizioni di legge e delle risorse impiegabili.

Articolo pubblicato il 17 ottobre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus