Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Formazione professionale: altri 4 gli enti cancellati dall’Assessorato
di Redazione

Si tratta di Anfe di Catania, Iras, Issvir e Anfes. 1500 dipendenti passano al Ciapi. Assessore Scilabra disponibile a un confronto serrato con i sindacati

Tags: Formazione, Lavoro, Nelli Scilabra, Rosario Crocetta



PALERMO - Salgono a 11 gli enti di formazione a cui la Regione siciliana ha revocato l’accreditamento. Dopo lo scandalo che ha travolto il settore e gli arresti di Catania, l’assessorato regionale all’Istruzione ha dato l’ok alla cancellazione dall’elenco regionale di altri 4 enti: Anfe di Catania, Iras, Issvir e Anfes. Lo riferiscono all’Ansa fonti sindacali, presenti alla riunione di giovedì pomeriggio in assessorato, che si è conclusa con la sottoscrizione di un’intesa.

Sono circa 1500 dipendenti degli 11 enti finiti nella black list del governo Crocetta ed esclusi dall’elenco regionale, per i quali è stato stabilito che transiteranno al Ciapi di Priolo. Secondo quanto riferiscono i sindacati, durante l’incontro, l’assessore al ramo Nelli Scilabra ha manifestato la disponibilità ad aprire un confronto serrato per arrivare a una riforma condivisa del sistema della formazione professionale, che in Sicilia occupa circa 8.300 addetti, istituendo un tavolo permanente con le organizzazioni dei lavoratori. Regione e parti sociali torneranno lunedì prossimo per discutere dei corsi con obbligo di istruzione e formazione (Oif); venerdì affronteranno il tema degli esuberi negli enti ai quali è stato revocato l’accreditamento; mentre lunedì 28 ottobre degli esodi incentivati per il personale con i requisiti per il prepensionamenti.

Articolo pubblicato il 19 ottobre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Nelli Scilabra
Nelli Scilabra