Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Partita la maratona dei bilanci: Consuntivo "adottato" da Bianco
di Melania Tanteri

Disavanzo ridotto in minima parte (è di 139 mln €). Girlando: “Sarà progressivamente riequilibrato”. Il bilancio era stato approvato da Stancanelli. Entro novembre il Preventivo 2013

Tags: Catania, Bilancio, Enzo Bianco



CATANIA - Via libera del Consiglio comunale al Conto consuntivo per l'anno 2012. Lunedì pomeriggio, nel corso della seduta convocata appositamente, l'assemblea cittadina ha infatti approvato il Rendiconto all'esercizio finanziario dello scorso anno. Con venticinque voti favorevoli e cinque astenuti, dunque, l'assise ha esitato il documento finanziario che “fotografa” i risultati ottenuti, consentendo di verificare l'andamento delle spese del Comune e di predisporre un Bilancio di previsione più equilibrato.

L’atto era stato approvato dalla giunta Stancanelli nel giugno del 2013 ma, in ragione dei ritardi accumulati, la Regione aveva inviato un commissario straordinario, Angelo Sajeva, che ha chiesto al Consiglio comunale di accelerare i tempi, discutendolo e votandolo in aula. Il Rendiconto, infatti, come evidenziato dall'assessore al ramo, Giuseppe Girlando, “non poteva non essere approvato”. “Questo documento non è figlio nostro - ha evidenziato l'assessore Girlando - ma una sorta di figlio adottivo che abbiamo il dovere di portare avanti e difendere”.

Una posizione evidenziata dai rappresentanti dell'opposizione, che nella scorsa consiliatura rappresentavano la maggioranza, alcuni dei quali hanno votato sì per “responsabilità” mentre altri hanno preferito astenersi.
“Il documento è stato predisposto dall'ex ragioniere generale, Giorgio Santonocito e dall'ex assessore al Bilancio, Roberto Bonaccorsi, che ringrazio per la preparazione e la serietà – ha sottolineato Girlando, che ha poi illustrato le caratteristiche contabili del Rendiconto, evidenzzianfp come, rispetto al 2011, il disavanzo non sia aumentato ma, al contrario, sia stato ridotto anche sein minima parte.

“Nel 2011 il disavanzo ammontava a oltre 140 milionii – ha continuato Girlando – e, nel 2012, è arrivato a 139 milioni, cifra che verrà riequilibrata progressivamente negli anni, come previsto dal Piano di rientro”.

L'assessore ha anche affermato come molti dei rilievi avanzati dalla Corte dei Conti in merito ad alcune voci del Bilancio – tra cui i debiti, i residui, i servizi conto terzi e la situazione delle aziende Partecipate – siano stati superati e come siano state avviate le azioni previste nel Piano di rientro, i cui effetti si vedranno nel tempo. Prima della votazione, il Consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno firmato dall'intera Commissione Bilancio, in cui si invita il Collegio dei revisori a una analitica verifica delle criticità evidenziate nella relazione al Conto consuntivo e si invita l'amministrazione a un’“inversione di tendenza” rispetto ai documenti contabili degli ultimi anni.

“La relazione realizzata dalla Commissione Bilancio, grazie al lavoro encomiabile svolto dal presidente Parisi - spiega il Consigliere Lanzafame, vice presidente della Commissione - e votata all'unanimità dal Consiglio, impegna l'amministrazione Bianco a mettere in campo tutti gli interventi necessari per porre rimedio alle questioni sollevate dai revisori dei conti sul Bilancio 2012, in modo tale che sin dai prossimi esercizi finanziari possa esserci una inversione di tendenza rispetto al passato nel pieno rispetto dei principi di trasparenza, efficacia ed efficienza dell'azione amministrativa”.
Archiviato il Rendiconto, potrà ora essere afrontato il Bilancio di previsione per l'anno 2013 che andrà approvato entro il mese di novembre.

Articolo pubblicato il 30 ottobre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus