Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Anfiteatro, cuore archeologico da "accendere" entro Natale
di Melania Tanteri

Già svolto un incontro tecnico. L’assessore Licandro: “Ci siamo attivati per vedere come organizzarci. Riqualificazione del sito di piazza Stesicoro, l’intervento della Fondazione Tregua

Tags: Catania, Anfiteatro, Enzo Bianco, Orazio Licandro, Vera Greco, Anna Bombaci, Pina Testa, Salvatore Ferracane



CATANIA - Un restyling in piena regola per valorizzare uno dei monumenti più importanti di Catania e del Paese, e permetterne maggiore fruibilità da parte degli utenti.
A valorizzare l’anfiteatro romano di piazza Stesicoro, tra i più importanti e grandi d’Italia, ci penserà la Fondazione Tregua che ha messo a disposizione alcuni fondi proprio per effettuare una vera e propria risistemazione complessiva dell’importante monumento archeologico, tra i più visitati dai turisti, anche per la centralissima posizione che ne fa, a tutti gli effetti, il cuore storico e culturale della città.

L’idea è maturata in seguito a un incontro a Palazzo degli Elefanti, al quale erano presenti , oltre al sindaco Enzo Bianco anche l’assessore ai Saperi e alla Bellezza Condivisa, Orazio Licandro, l’ex sovrintendente ai Beni Culturali Vera Greco, Anna Bombaci dei Beni Archeologici della Sovrintendenza, l’ingegnere Pina Testa e Salvatore Ferracane della direzione Lavori Pubblici e Manutenzioni.

L’intento è quello di migliorare la fruizione del sito, per questo verrà risistemato l’impianto di illuminazione che, pur essendo stato messo a norma dalla Sovrintendenza, è stato ripetutamente vandalizzato in alcune parti con il furto dei corpi illuminanti. Non solo. I fondi messi a disposizione dalla Fondazione Tregua, serviranno anche alla ripulitura dell’Anfiteatro e alla risistemazione generale e ad alcune importanti opere di manutenzione, come ad esempio la risistemazione del gabbiotto di custodia posto all’ingresso.

Una serie di interventi che non si limiteranno a rendere più gradevole e fruibile il monumento ma che consentiranno anche di effettuare alcuni studi sulla staticità del luogo, per verificare l’assetto geologico e igienico-sanitario del monumento che in alcune zone presenta alcune criticità.
 
Tra gli accertamenti che il Comune porterà avanti quello della verifica degli allacci alla fognatura municipale da parte dei proprietari dei palazzi siti intorno all’anfiteatro e, in generale, nei pressi della piazza Stesicoro. Il restyling, infatti, non riguarderà solo il monumento ma anche la piazza nella sua interezza. A questo proposito la Fondazione Tregua, in collaborazione con l’assessorato regionale ai Beni Culturali, sta mettendo a disposizione cinquemila euro che andranno al vincitore di un concorso internazionale di idee per la risistemazione complessiva di piazza Stesicoro, che possa dare al teatro una visibilità epicentrica rispetto al resto.

Per i tempi però non si hanno ancora certezze. “Ci siamo attivati per vedere come organizzarci – ha spiegato Orazio Licandro. Prima di procedere con la riqualificazione – ha aggiunto - occorre un sopralluogo per stabilire le priorità, anche se sicuramente inizieremo con l’illuminazione, ma serviranno anche interventi di bonifica nell’impianto fognario”. L’assessore Licandro comunque è ottimista: “Faremo in modo – ha concluso – che l’Anfiteatro “splenda” entro Natale”.

Articolo pubblicato il 07 novembre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐