Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ivass su polizze Rc auto online: chi vende deve essere sempre indentificabile
di Andrea Carlino

Sul sito devono comparire i dati identificativi dell’intermediario

Tags: Web, Internet, Ivass, Rcauto



CATANIA - L'Ivass rende noto che è stata segnalata la commercializzazione di polizze Rc auto aventi durata temporanea (5 giorni), tramite il seguente sito internet: www.rca5giorni.com che non consente l'identificazione dell'intermediario né l'accertamento della relativa iscrizione nel Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi.
Il sito internet pubblicizza la possibilità di stipulare polizze assicurative Rc auto temporanee con alcune imprese italiane che, a seguito di richiesta di informazioni da parte di questo Istituto, hanno dichiarato di non intrattenere alcun rapporto di collaborazione con i titolari e/o gestori del sito in questione.

L'Autorità richiama l'attenzione degli utenti e degli intermediari sulla circostanza che i siti web degli intermediari che esercitano l'attività di intermediazione tramite internet devono sempre indicare: a) i dati identificativi dell'intermediario; b) l'indirizzo della sede, il recapito telefonico, il numero di fax e l'indirizzo di posta elettronica; c) il numero e la data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi nonché l'indicazione che l'intermediario è soggetto al controllo dell'Ivass.
I siti web che non contengono le informazioni sopra riportate non sono conformi alla disciplina in tema di intermediazione assicurativa ed espongono il consumatore al rischio di stipulazione di polizze contraffatte.
 
L'Ivass raccomanda sempre di adottare le opportune cautele nella sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi, soprattutto se di durata temporanea, verificando, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese e tramite intermediari regolarmente autorizzati allo svolgimento dell'attività assicurativa e di intermediazione assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.ivass.it: degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse a operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la Rc auto); dell'elenco degli avvisi relativi a "Casi di contraffazione o società non autorizzate"; del Registro unico degli intermediari assicurativi e dell'Elenco degli intermediari dell'Unione europea.

Articolo pubblicato il 08 novembre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐