Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Comuni grigi tra asfalto e smog
di Rosario Battiato

Agrigento e Ragusa superano la media nazionale di aree verdi. Inesistenti le Reti ecologiche per la biodiversità. Verde urbano, i sindaci non amano gli alberi: niente Piani né regolamenti

Tags: Ambiente, Inquinamento



PALERMO – Le città siciliane sono in coda alle classifiche nazionali per la percentuale di verde sul totale della superficie e anche per la sua gestione tramite gli strumenti urbanistici.
Gli esempi virtuosi a livello nazionale non mancano di certo e fanno da contraltare al clamoroso immobilismo dei sindaci della Sicilia, che sembrano ignorare quanto la presenza del verde urbano sia determinante nella raccolta delle acque piovane, nell'assorbimento delle polveri sottili e nell'efficienza energetica.
Tutti concetti importanti, ma che allo stato attuale sembrano essere totalmente estranei all'attività amministrativa dei sindaci siciliani. Non lo dicono soltanto i dati e lo stato di salute dei polmoni verdi cittadini, ma anche l'assenza di fondamentali atti amministrativi di indirizzo quali Piano, Regolamento e Censimento del verde. (continua)

Articolo pubblicato il 12 novembre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus