Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Messina - Pareri ambientali “in famiglia”, arrestato un ex Pd e altri tre
di Redazione

Sospensione dai pubblici uffici per un dipendente del dipartimento Urbanistica

Tags: Francesco Curcio, Messina



MESSINA - La Polizia ha arrestato, con l'accusa di corruzione - per fatti verificatisi tra il 2010 e il 2012 - l'ex consigliere comunale del Pd e componente della commissione di valutazione d'impatto ambientale, Francesco Curcio, 59 anni; la figlia Roberta, 30 anni, consulente tecnico; gli imprenditori Aurelio Arcoraci, 59 anni, e Giuseppe Bonaccorso, 57 anni. Tutti sono stati posti ai domiciliari. La misura di sospensione dai pubblici uffici, per falso ideologico, è stata inflitta a Biagio Restuccia, 60 anni, dipendente del dipartimento comunale di Pianificazione urbanistica. Le misure cautelari sono state disposte dal Gip Massimiliano Micali, su richiesta del pm Liliana Todaro. La vicenda riguarda i pareri sulla valutazione ambientale di progetti edilizi. Francesco Curcio non si sarebbe astenuto dall'analisi dei progetti portati in commissione, di cui era membro, nonostante la figlia rivestisse il ruolo di tecnico. Curcio, con l'ausilio di Restuccia, creava “corsie preferenziali”, secondo gli inquirenti e sulla scorta di intercettazioni, per i progetti nei quali era interessata la figlia.

Articolo pubblicato il 04 dicembre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus