Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Cascio assicura una contrazione dei costi del Parlamento
di Lucia Russo



Premesso il carattere obbligatorio della maggior parte della spesa, il presidente dell’Ars, Francesco Cascio assicura: “Certamente in riferimento a tutte quelle voci sulle quali è possibile incidere, c’è la mia ferma volontà di adoperarmi nel senso di realizzare una contrazione ulteriore dei costi di questa pubblica amministrazione”.
Il presidente elenca le delibere già assunte, volte proprio al contenimento e alla razionalizzazione delle spese: la revoca della delibera del passato, che consentiva di cumulare l’indennità di carica dei componenti del consiglio di presidenza al loro stipendio, ai fini del riscatto pensionistico, e l’abolizione dell’indennità concessa agli ex deputati, a titolo di aggiornamento politico-culturale, per tutti coloro che in atto percepiscono l’assegno vitalizio. “Proprio in riferimento a quest’ultima decisione, - afferma Cascio - ci ha permesso  di risparmiare circa 1 milione di euro annui. L’Ars perciò ha già  attivato politiche di bilancio e di spesa in linea con quelle seguite dalle Assemblee del Parlamento nazionale e si muoverà in questa direzione anche per il futuro”. (lr)

Articolo pubblicato il 17 settembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Ars: aumenta la spesa di 5 milioni -
    Parlamenti. Sicilia a confronto con la Lombardia.
    Consiglio regionale Lombardia. La sostituzione di una caldaia consente un risparmio di 25 mila € l’anno. Riduzione del parco auto e tagli del 13,5% al fondo per consulenze studi e indagini.
    Assemblea regionale siciliana. Più cari la gran parte dei servizi, come ristorante e luce. “L’aumento di spesa è commisurato ai consumi registrati nel 2008 oltre che ai rinnovi contrattuali”.
    (17 settembre 2009)
  • Cascio assicura una contrazione dei costi del Parlamento - (17 settembre 2009)
  • Consumare meno non sembra possibile -
    I servizi di luce, acqua, caffetteria e servizi di ristoro più cari. Un call center esterno da cento mila euro in più
    (17 settembre 2009)
  • Gli obblighi contrattuali condizionano la spesa -
    Dalla Regione a disposizione 157,2 mln a fronte dei 71,8 in Lombardia. L’86 per cento sono uscite c.d. di carattere obbligatorio
    (17 settembre 2009)


comments powered by Disqus
Francesco Cascio
Francesco Cascio


´╗┐