Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Gli obblighi contrattuali condizionano la spesa
di Raffaella Pessina

Dalla Regione a disposizione 157,2 mln a fronte dei 71,8 in Lombardia. L’86 per cento sono uscite c.d. di carattere obbligatorio



PALERMO - Veniamo alla novità introdotta quest’anno nel bilancio dell’Ars e cioè il nuovo criterio di accorpamento degli argomenti per una migliore lettura. Sono stati infatti inseriti nuovi articoli ed eliminati altri. “Ciò allo scopo - è scritto nella relazione di accompagnamento - di dare la dovuta visibilità ad alcune spese scaturite da esigenze sorte in anni recenti e rendere al tempo stesso più coerente il raggruppamento delle spese all’interno dei capitoli. Le modifiche apportate tendono altresì ad anticipare alcune novità contenute nelle proposte di modifica del regolamento interno di Amministrazione e Contabilità, al momento all’esame del Consiglio di Presidenza”.

La relazione prosegue con la descrizione di come si è arrivati alle previsioni: “Le previsioni riportate negli articoli di bilancio derivano per lo piu dagli impegni contrattuali assunti in anni precedenti e tengono conto delle attività in programma che si prevedono di realizzare nel corso dell’anno. La spesa complessiva prevista per il 2009 ammonta a 166.284.402.20 euro: per la maggior parte (86 per cento del totale) a carattere obbligatorio. La stessa percentuale peraltro, è riscontrabile nel bilancio del Senato.

La spesa è finanziata per il 95 per cento circa dalla dotazione ordinaria proveniente dal capitolo 109301 del bilancio della Regione da 157,2 mln €. Il resto è coperto dall’avanzo di esercizio. Il consiglio regionale della Lombardia è invece finanziato dalla Regione con 71.850.740 euro e da un avanzo di appena 500 mila euro.
Le caratteristiche enunciate del bilancio dell’Ars rendono alquanto rigida la struttura della spesa che è soggetta alle variazioni derivanti dagli obblighi contrattuali vigenti”. Al capitolo 2 “altre entrate2 è stato inserito l’art. 6: “finanziamenti per il recupero del Palazzo ex Ministeri” previsto per eventuali contributi per il recupero di questo palazzo i cui lavori dovrebbero cominciare nel 2009.

Articolo pubblicato il 17 settembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Ars: aumenta la spesa di 5 milioni -
    Parlamenti. Sicilia a confronto con la Lombardia.
    Consiglio regionale Lombardia. La sostituzione di una caldaia consente un risparmio di 25 mila € l’anno. Riduzione del parco auto e tagli del 13,5% al fondo per consulenze studi e indagini.
    Assemblea regionale siciliana. Più cari la gran parte dei servizi, come ristorante e luce. “L’aumento di spesa è commisurato ai consumi registrati nel 2008 oltre che ai rinnovi contrattuali”.
    (17 settembre 2009)
  • Cascio assicura una contrazione dei costi del Parlamento - (17 settembre 2009)
  • Consumare meno non sembra possibile -
    I servizi di luce, acqua, caffetteria e servizi di ristoro più cari. Un call center esterno da cento mila euro in più
    (17 settembre 2009)
  • Gli obblighi contrattuali condizionano la spesa -
    Dalla Regione a disposizione 157,2 mln a fronte dei 71,8 in Lombardia. L’86 per cento sono uscite c.d. di carattere obbligatorio
    (17 settembre 2009)


comments powered by Disqus

´╗┐