Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Il sindaco spreca, il cittadino paga
di Stefania Zaccaria

Lo scontro tra Governo nazionale ed enti locali ha portato soltanto caos. Tutto ricade sulle spalle dei contribuenti. Imu: i Comuni alzano le aliquote, perché incapaci di eliminare le inefficienze

Tags: Imu, Casa



PALERMO – L’Imu sulla prima casa ha suscitato le polemiche più accese visto che l’idea di fondo era di non gravare finanziariamente sulle abitazioni principali. L’ultima parola, qui, però, spetta ai Comuni, e quelli siciliani non si sono distinti per aver mantenuto al minimo il livello di tassazione e, a parte qualche caso isolato, i nove enti capoluogo hanno optato per l’aumento delle aliquote. Per la prima casa, spiccano tra tutti i comuni di Catania, Messina, Agrigento e Caltanissetta che, attraverso le decisioni assunte durante le sedute del Consiglio comunale, hanno portato l’aliquota al massimo, ossia allo 0,6%. Il Comune che più si è distinto in questa corsa all’aumento delle imposte è comunque quello di Enna che, oltre a non aver aumentato l’aliquota delle abitazioni principali, ha fissato allo 0,86% quella sugli altri fabbricati. (continua)

Articolo pubblicato il 14 gennaio 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus