Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

E se abolissimo le Regioni?
di Redazione

La proposta arriva paradossalmente dal presidente della Campania, Stefano Caldoro: "Vanno riorganizzate in macro aree che abbiano solo competenze di pianificazione e programmazione, con bilanci leggeri"

Tags: Regioni, Sicilia, Campania, Stefano Caldoro, Berlusconi, Renzi, Pd, Forza Italia, Paese, Parlamento



Chiede ancora una volta “coraggio” il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, nell'affrontare il tema delle riforme.
“Se posso sollecitare il dibattito - dice - visto che Berlusconi e Renzi hanno parlato di bicameralismo, legge elettorale e Senato delle Autonomie, mi permetto di consigliare di rivedere l'impianto della Legge Delrio sulle città metropolitane”.
 
Il punto di partenza delle riforme “deve essere lo scioglimento delle Regioni - afferma - e la loro riorganizzazione in macro aree che abbiamo solo competenze di pianificazione e programmazione, quindi con bilanci leggeri e che non abbiamo competenze concorrenti”.
 
Per Caldoro, il tema dello scioglimento delle Regioni “deve essere posto in testa a tutte le decisioni perché sono le Regioni il problema in testa alle istituzioni”.
Una sollecitazione che, spiega il presidente della Giunta regionale, è rivolta “a Renzi e Berlusconi visto che ne hanno parlato, ma vale anche per gli altri, per il Governo”.
 
Renzi “ne ha parlato e l'ha messa sul piano dei costi”, ma ricorda Caldoro, “noi abbiamo già tagliato e più del Parlamento”. Resta il nodo dello scioglimento delle Regioni che “è il tema centrale”.
“Serve coraggio e mi pare che non manchi visto che si dice di essere coraggiosi - conclude - Se allora si parla di legge elettorale e bipolarismo, perché non avere coraggio e affrontare il nodo dello scioglimento delle Regioni?”.
 

Articolo pubblicato il 20 gennaio 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐