Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Cartelle esattoriali, mini-sanatoria anche in Sicilia
di Redazione

Entro il 28 febbraio si possono chiudere i debiti pregressi con uno sconto sugli interessi di mora e su quelli di ritardata iscrizione a ruolo

Tags: Agenzia Delle Entrate, Fisco, Serit, Riscossione Sicilia, Regione Sicilia, Contribuenti



Anche in Sicilia è possibile aderire alla mini-sanatoria delle cartelle esattoriali prevista dalla Legge di stabilità. Si possono chiudere i conti con le vecchie cartelle esattoriali con uno sconto che riguarderà gli interessi di mora e quelli di ritardata iscrizione a ruolo.
 
Riscossione Sicilia ricorda che la scadenza è il 28 febbraio prossimo, ultimo giorno utile per versare l'importo in unica soluzione. Il provvedimento riguarda i carichi inclusi nei ruoli fino al 31 ottobre 2013, emessi da uffici statali, agenzie fiscali (Agenzia delle Entrate, Agenzia del Demanio e Agenzia delle Dogane e dei Monopoli), Regioni, Province e Comuni. La definizione potrà riguardare anche i carichi derivanti dagli accertamenti esecutivi affidati fino al 31 ottobre 2013.
 
Sono escluse le somme dovute per effetto di sentenze di condanna. L'adesione può essere fatta anche per le cartelle in corso di rateazione ottenendo in tal modo l'abbattimento degli interessi di rateazione sulle rate ancora a scadere e la rimodulazione della rateazione per le eventuali cartelle non condonate.
 

Articolo pubblicato il 23 gennaio 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus