Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Aeroporti, volano alto quelli di Tp e Pa
di Michele Giuliano

Impennata di presenze ad agosto nei due scali della Sicilia occidentale in forte crescita nonostante alcune compagnie boccheggino. Si registra l’arrivo di nuove compagnie che aumentano l’offerta anche a prezzi più competitivi

Tags: Falcone-borsellino, Fontanarossa, Trasporti, Birgi, Gesap



PALERMO - Presenze che incrementano, affari che volano. Per molti ma non per tutti. Gli aeroporti della Sicilia occidentale fanno registrare davvero un’ottima crescita, segno anche di una ritrovata strategia di attrattiva. Restano però da definire alcuni problemi strutturali: specie all’aeroporto palermitano Falcone-Borsellino dove un volo su 5 in media parte con ritardo, anche se non con le stesse inflessioni croniche che ci sono ad esempio a Roma e Milano. Resta poi da definire, sempre nello scalo palermitano, il rapporto con il gruppo Cai, per intenderci l’ex Alitalia, che continua a perdere colpi per servizi e costi. Il che significa anche colpire l’immagine dell’aeroporto. Non a caso il traffico aereo e passeggeri, specificatamente per il gruppo Cai nell’aeroporto Falcone Borsellino, risulta essere in calo nei primi otto mesi del 2009.

È quanto emerge dal report della direzione generale di Gesap Spa, la società che gestisce l’aeroporto, che prende in esame le performance dei vettori che operano nello scalo. Dall’analisi viene fuori che Alitalia tra gennaio e agosto ha perso il 27,35 per cento di passeggeri, con un numero di voli in calo del 21,7 per cento. In flessione anche la compagnia Air One, che chiude con una riduzione di passeggeri del 13,3 per cento e di voli del 21,23 per cento. Numeri negativi che però vengono immediatamente stemperati: “Si tratta - dice Giacomo Terranova, amministratore delegato di Gesap - di una precisa scelta commerciale della nuova compagnia che tuttavia non ha danneggiato in alcun modo lo scalo di Palermo che, al contrario, ha registrato l’arrivo di nuove compagnie aeree a prezzi più competitivi, aumentando in generale l’offerta di voli alla propria utenza”.

Dallo studio emergono risultati positivi per l’aeroporto che nel mese di agosto conferma le performance di crescita anche in presenza di una permanente crisi economica. Ad agosto il dato sul traffico di voli ha fatto registrare un aumento dell’operatività del 3,85 per cento, mentre il numero dei passeggeri sui voli di linea è cresciuto del 3,10 per cento (483 mila 480 rispetto ai 468 mila 956 dello stesso mese del 2008).

A reggere le fila della piena operatività degli scali della Sicilia Occidentale c’è anche Birgi a Trapani. Nel mese di agosto in questa aerostazione hanno volato 132 mila 958 persone, con una media giornaliera di 4 mila e 289 passeggeri ed un coefficiente di riempimento dell’82 per cento (nell’agosto 2008 il transito era stato di 70 mila 516 passeggeri con un incremento percentuale del dato 2009 del +53 per cento). Il mese trascorso, dunque, ha fatto registrare il record di massimo traffico che sommato ai dati di transito relativi al periodo gennaio/agosto 2009 porta a 681 mila 736 i passeggeri in transito nell’aerostazione con un incremento del +79,89 per cento rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2008. Il dato dei voli, sempre nel periodo gennaio/agosto dello scorso anno, registra un incremento del 16,27 per cento: 6 mila 368 contro 5 mila 477 del 2008. Birgi, dunque si colloca, ancora una volta e per il secondo anno consecutivo, tra gli scali con le migliori performaces.

Articolo pubblicato il 19 settembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Aeroporti, volano alto quelli di Tp e Pa -
    Impennata di presenze ad agosto nei due scali della Sicilia occidentale in forte crescita nonostante alcune compagnie boccheggino. Si registra l’arrivo di nuove compagnie che aumentano l’offerta anche a prezzi più competitivi
    (19 settembre 2009)
  • I ritardi, gap da recuperare. Dall’Airgest: “Tutto nella norma” - (19 settembre 2009)
  • Fontanarossa in flessione ma ripresa dietro l’angolo -
    Un bacino di tre milioni e mezzo di siciliani e 6 milioni di passeggeri. Storicamente picco di passeggeri nella seconda metà d’agosto
    (19 settembre 2009)


comments powered by Disqus
 Giacomo Terranova, amministratore delegato di Gesap
Giacomo Terranova, amministratore delegato di Gesap