Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Caltanissetta - Troppi gelesi ancora al buio nuovo appello al Comune
di Liliana Blanco

Nei giorni scorsi il servizio è stato ripristinato nelle vie Talca e Lota. Questione illuminazione pubblica ancora in primo piano

Tags: Gela



GELA (CL) – Nelle vie Talca e Lota è tornata la luce, ma le strade al buio continuano a essera una piaga per Gela.
Nonostante infatti la conferenza stampa con cui l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Angelo Fasulo ha annunciato con grande enfasi il ripristino dell’illuminazione nelle due strade, rimaste al buio per tanto tempo, altri disagi sono stati segnalati in via Portoferrara e parte di viale Cortemaggiore, nel quartiere Macchitella.
 
Qui, da oltre quattro mesi, i residenti si muovono al buio per il mancato funzionamento dell’illuminazione pubblica: i lampioni stradali sono spenti non per il furto dei cavi di rame e nemmeno per il mancato intervento della ditta che gestisce la manutenzione, ma semplicemente perché la dorsale principale dell’illuminazione pubblica presente lungo il marciapiede di via Sabbioncello è guasta e non è accessibile, visto che il marciapiede è stato inglobato dentro il cantiere della cooperativa edile che opera in zona e lo ha demolito costruendovi al suo posto villette unifamiliari.

Il Comitato di quartiere Macchitella ha cercato di ottenere delle risposte dall’amministrazione comunale, presentando istanze all’Ufficio urbanistico e anche al sindaco sin dal marzo del 2012, ma i risultati ottenuti sono inesistenti.

“Le richieste presentate – ha detto il presidente del Comitato, Domenico Messinese - sono tutte pervenute, anche se il Comune non ha inviato comunicazioni. Il nostro Comitato ritiene comunque doveroso continuare visto che non è chiaro come sia stata rilasciata la concessione edilizia che in prima istanza era stata respinta dal tecnico istruttore”.

L’assessore comunale ai Lavori pubblici, Carmelo Casano, ha assicurato che il progetto di illuminazione dei quartieri non si ferma alle vie Talca e Lota, ma proseguirà per tutte le zone che verranno segnalate dai cittadini.

Articolo pubblicato il 28 gennaio 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus