Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Siracusa - Ti hanno trombato alle elezioni? Per te, un posto di sottogoverno
di Riccardo Bedogni

A che servono le partecipate: il dettaglio della realtà locale, dopo l’inchiesta regionale dell’1 settembre. La pratica in uso anche negli enti siracusani: ecco società, nomi e compensi

Tags: Siracusa, Partecipate



SIRACUSA - Siracusana Management Spa, Parcheggi e Trasporti Srl, Affissioni e Pubblicità Srl, Archimede Srl. Sono le quattro società a capitale interamente pubblico del Comune di Siracusa, comunicate al ministero per la Pa di Brunetta. Altre partecipazioni  importanti sono nella Sai 8 Spa con il 49,20%; nella Sogeas Spa di cui detiene il 60%; nel Consorzio Universitario Archimede con una partecipazione del 50%, come la Provincia; nel Consorzio Area Marina Protetta “Plemmirio” in cui partecipa con 50.000 € per una quota del 50%, parimenti alla Provincia regionale; nell’Ato Sr1 Spa con il 37,63% e un onere finanziario di 80.000 €. Escluse queste ultime, per tutte le altre non si conosce, sulla base della comunicazione al Ministero, l’onere finanziario del Comune.

Com’è noto, e come abbiamo ampiamente evidenziato nella nostra inchiesta del 1° settembre scorso, i consorzi e le società partecipate dalle Pa sono entità di sottogoverno in cui  spartirsi il potere, in cui  riciclare politici trombati alle elezioni o fuori gioco, e che elargiscono migliaia di euro a persone vicine ai governanti del momento. Il tutto a scapito delle capacità e competenze dei normali cittadini. Ed ecco alcuni esempi.

Nella Siracusa Management Spa, il presidente del Cda Carmelo Fileti è stato assessore al Personale nella seconda giunta Bufardeci, intasca 16.000 € all’anno.
Anche Francesco Midolo, componente del Cda della stessa società, già liberale e persino leghista, è stato assessore con Bufardeci, oggi è vicino al PdL, porta a casa 12.000 € annui.
Stesso ruolo e stessa cifra per Pasquale Elicona, legato al PdL. Assessore agli Affari Generali sempre con Bufardeci, Riccardo Lo Monaco, presidente di Sai 8, percepisce 24.000 € all’anno.

Altri uomini con rapporti politici che siedono nelle poltrone dei consorzi e delle società partecipate dal Comune, sono: Paolo Risicato, presidente della Sogeas Spa, già segretario cittadino dell’Udc, il suo compenso è di 18.000 €; Raffaele Malfa, consigliere del Cda Sogeas, con 9.600 € di stipendio, è stato consulente di Bufardeci e gestisce la società Grandi Eventi; Vincenzo Di Natale, amministratore della Archimede Srl, già coordinatore di Forza Italia, prende 16.000 €.
 

 
Comune. Trasparenza totale sui dirigenti
 
Se da un lato manca la comunicazione dell’onere finanziario in gran parte dei consorzi e delle società in cui partecipa, va riconosciuto al Comune di Siracusa di aver pubblicato nel proprio sito internet le retribuzioni annuali, i curricula vitae, gli indirizzi di posta elettronica e i numeri telefonici dei dirigenti e del segretario comunale. Ai sensi dell’art. 21 comma 1 della legge n. 69 del 18 giugno 2009, sono stati pubblicati pure i tassi di assenza e di maggiore presenza del personale, distinti per uffici di livello dirigenziale. Compreso il segretario generale Sabatino Fanita, sono ben 18 gli alti dirigenti comunali con una retribuzione annua lorda di tutto rispetto. Se Fanita percepisce, tutto compreso, oltre 135 mila € all’anno, il più pagato è l’ingegnere capo Andrea Figura, con uno stipendio lordo di quasi 150 mila €. Il più povero, in questa speciale classifica, è il responsabile della Fiscalità locale, Attività produttive e Mercati, Enzo Miccoli, con poco più di 65 mila € annui.

Articolo pubblicato il 19 settembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus