Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Online su Unict.it il bando per l’assegno di ricerca “Motori a combustione interna innovativi”
di Redazione

La Fondazione Tregua Onlus ancora una volta protagonista della ricerca scientifica. Avviata attività sperimentale in collaborazione con l’Università di Catania. Tutti i requisiti per accedere al bando

Tags: Università, Bando, Convenzione Di Ricerca, Ingegneria Industriale, Unict



È disponibile online, sul sito web dell’Università degli Studi di Catania  (clicca qui per visionare il bando), il bando ufficiale che prevede pubbliche selezioni, per titoli e colloquio, per il conferimento di un assegno per la collaborazione alla ricerca per il Dipartimento di Ingegneria Industriale (D.R. n.412 del 7 febbraio 2014).
 
Il programma di ricerca, che avrà la durata di un anno e che riguarda i “Motori a combustione interna innovativi”, è frutto della collaborazione tra l’ateneo catanese e la Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua Onlus che, a questo progetto, ha contribuito mediante un cofinanziamento di € 11.500, rinnovando così ancora una volta il proprio impegno a sostegno della ricerca scientifica. L’attività sperimentale avviata di concerto con l’Università etnea, va infatti ad aggiungersi ai due progetti di ricerca biennali avviati a partire dal 2008 e ai quali sono stati destinati, sempre mediante la formula del cofinanziamento, ben 90 mila euro.
 
• Le domande di ammissione, redatte in carta semplice, devono essere indirizzate al Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Catania presso il dipartimento interessato e presentate direttamente o inviate a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento, entro il termine perentorio di giorni 20 dalla data di pubblicazione del presente bando sul sito web dell'Università di Catania (cioè entro il 3 marzo 2014).
 
• Sono ammessi alle selezioni: Dottori di ricerca (DR), o coloro che hanno conseguito un titolo equivalente all'estero, nonché per i settori interessati, i titolari di un diploma di scuola di specializzazione di area medica. Possono essere, altresì, destinatari di assegni di ricerca i soggetti in possesso, da almeno tre anni, di laurea specialistica o magistrale o secondo il vecchio ordinamento in Ingegneria Meccanica, con curriculum scientifico comprovato da pubblicazioni e/o da documentata attività di ricerca svolta dopo la laurea (specialistica o magistrale o secondo il vecchio ordinamento) presso istituzioni italiane o straniere di livello universitario o presso enti pubblici di ricerca (da allegare alla domanda di ammissione).
 
• Ai candidati è richiesta la conoscenza della lingua inglese.
 
Il responsabile scientifico del progetto appena avviato è il Prof. Rosario Lanzafame, del Dipartimento per l’Ingegneria Industriale (DII), che è anche componente del Comitato Scientifico della Fondazione che si occupa dell’assegnazione di borse di studio a giovani studenti siciliani meritevoli ma svantaggiati economicamente per il finanziamento di master di secondo livello: la formazione post-universitaria, infatti, è l’altro grande filone di interesse della Fondazione del presidente Carlo Alberto Tregua che dal 2006 ad oggi ha erogato borse di studio per un valore complessivo di oltre 25 mila euro.
 
 

Articolo pubblicato il 13 febbraio 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus