Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Porto dello Ionio, la prima sfida del Distretto Sud-Est
di Redazione

Il Capoluogo etneo, Messina, Augusta, Siracusa, Pozzallo, Gela uniti sotto un'unica Authority.

Tags: Catania, Catania Città Metropolitana, Distretto Sud-Est, Porto Dello Ionio, Messina, Augusta, Siracusa, Pozzallo, Gela



Non è impossibile costruire la Sicilia secondo una nuova idea, che vede i territori condividere bisogni e opportunità. Catania, Messina, Siracusa, Augusta, Pozzallo, Gela, rappresentano la Sicilia orientale che si riscopre in un ampio distretto logistico. È lo scenario ideale proposto dal meeting “Porto dello Ionio, un mare di opportunità”, l’incontro promosso dal Tavolo per le imprese, in programma venerdì 7 marzo, alle ore 9,30, presso l’Aula Magna di Palazzo delle Scienze a Catania.
 
Una visione nella quale Il Porto dello Ionio esprime l’Authority, il governo unico e di interesse strategico che identifica gli scali portuali delle sei città. Per esaltarne le attività, la vocazione naturale e la forza attrattiva.
La delimitazione in distretti logistici, con l’individuazione dei porti inclusi nel distretto, è prevista dall’idea di riforma sulla governance dei porti italiani proposta dal Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Maurizio Lupi. Una semplificazione dettata dalla necessità di razionalizzare i costi, e coerente con l’indirizzo dell’Unione Europea per il riconoscimento dei porti da includere nelle reti di trasporto (Ten T) e nei corridoi europei.
 
L’Europa assegna un ruolo propulsivo alle città per lo sviluppo delle aree geografiche, con l’obiettivo di accrescerne il benessere. Nel quadro di una pianificazione strategica fondata sul criterio di area vasta. Dunque un’idea di territorio in cui tutti gli attori sono portatori di risorse, conoscenze e intelligenze.
 
Carlo Alberto Tregua, il nostro direttore, introdurrà i lavori del convegno, affiancato da un eccellente contesto di relatori del mondo istituzionale, dell’Università e del settore infrastrutture e trasporti: Francesco Russo docente dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Cosimo Aiello, Commissario straordinario dell’Autorità Portuale di Catania, Antonino Greco docente dell’ Università di Catania, Nino Bartolotta, assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità, Pasqualino Monti, Presidente di Assoporti, Enrico Maria Pujia, Commissario straordinario dell’Autorità portuale di Augusta.
 
In scaletta anche gli interventi di Guido Grimaldi della Confederazione Italiana Armatori e dell’onorevole Vincenzo Garofalo, componente della IX Commissione della Camera dei Deputati. Il ruolo di facilitatore sarà interpretato da Giuseppe Ursino, Presidente di JO.
 

Articolo pubblicato il 06 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus