Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Terme, 600 mln l’anno persi in Sicilia
di Massimo Mobilia

A Montecatini 1,8 mln di pernottamenti, ad Acireale e Sciacca (da 15 anni in attesa di essere privatizzate) meno di 50.000. Un turista termale spende nel territorio 158 € al giorno. Ma vanno tutti in altre regioni

Tags: Terme, Acireale, Sciacca, Regione Siciliana



PALERMO - L'ultima Legge di stabilità regionale ha assegnato al termalismo un ruolo "non strategico" per lo sviluppo economico e confermato la volontà di liquidare le società che gestiscono le Terme di Sciacca e di Acireale. Nessuna sorpresa, ma un ulteriore conferma del basso livello di considerazione che riveste questa fetta di turismo siciliano in perenne crisi, con continui bilanci in perdita e protagonista di una storia ultradecennale per la privatizzazione che ancora oggi non conosce fine, ostaggio di scelte politiche soltanto fallimentari. E' in questo scenario che torniamo ad occuparci del termalismo, per scoprire quanto la Sicilia riesca a perdere centinaia di milioni di euro di spesa turistica legata al settore, al contrario di altre realtà nazionali come ad esempio la Toscana, che hanno fatto delle terme un fiore all'occhiello della propria accoglienza.

Articolo pubblicato il 14 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus