Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Giunta Crocetta approva manovra bis da 300 mln di euro
di Redazione

Il nuovo tentativo, dopo la bocciatura del Commissario dello Stato, è destinato a pagare gli stipendi dei forestali e del personale degli Enti pubblici. Previsti tagli del 20% al bilancio e riduzione di spese per 100 milioni di euro

Tags: Crocetta, Regione, Sicilia, Finanziaria, Manovra Bis, Forestali, Esa, Consorzi Di Bonifica, Istituto Zooprofilattico



 
Dopo il confronto di ieri con le parti sociali, in tarda serata la Giunta Crocetta ha approvato la manovra bis da circa 300 milioni di euro. Il nuovo tentativo, dopo la sonora bocciatura del Commissario dello Stato alla prima manovra, potrebbe sbloccare gli stipendi dei lavoratori forestali, dei trattoristi dell'Esa, degli operai dei consorzi di bonifica e dell'associazione allevatori, dei dipendenti dell'Istituto Zooprofilattico, nonché del personale degli altri Enti pubblici.
 
“Migliaia di persone, di professionisti, dal futuro incerto, che già nel mese di marzo rimarranno drammaticamente senza stipendio per la palese incapacità amministrativa del governo Crocetta”, aveva tuonato ieri il deputato regionale di Forza Italia, Vincenzo Figuccia.
 
Per venire incontro alle richieste del prefetto Carmelo Aronica, il Governo ha previsto tagli in bilancio del 20%, ha ridotto i fondi a enti e consorzi e altre voci di spesa dell'allegato 1 per 100 milioni di euro.
 
Ricordiamo, a tal proposito, che legge di stabilità è stata in buona parte impugnata dal commissario dello Stato - col conseguente blocco di 570 milioni - per coprire i residui attivi (cioè quei crediti vantati dalla Regione, ma di difficile riscossione). La manovra adesso sarà trasmessa all'Ars per l'esame in commissione Bilancio.
 
 

Articolo pubblicato il 14 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐