Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Dai disagi per la nuova viabilità al commercio messo in ginocchio
di Melania Tanteri

La zona Nord sarebbe rimasta ‘isolata’ e senza soluzioni. Presto un incontro con i negozianti. Barriera-Canalicchio, i problemi del quartiere a cominciare dal nodo Gioeni

Tags: Catania, Viabilità, Commercio



CATANIA - Calo degli affari, problematiche viarie e senso di abbandono. Sono alcune delle criticità segnalate dai commercianti e dai residenti della seconda municipalità Barriera – Canalicchio, che lamentano l'aumento dei disagi dovuti principalmente all'abbattimento del cavalcavia del Nodo Gioeni che, secondo i cittadini, avrebbe contribuito a isolare una parte della città.

“Dopo l’abbattimento – ha spiegato Alessandro Campisi (Articolo 4) vice presidente della quarta municipalità – le problematiche purtroppo sono aumentate. Innanzitutto, perché ha causato un notevole rallentamento del flusso veicolare, ma poi ha anche creato dei danni notevoli all'economia delle vie Leucatia e via Pietro Dell’Ova. A causa – ha aggiunto – di un senso vietato, (inizialmente tolto) posto all'inizio di via Dell’Ova, gran parte delle auto vengono dirottate su via Passo Gravina e via Del Bosco, creando, appunto, grossi disagi ai commercianti delle vie sopra indicate. Per concludere chiediamo– all'amministrazione comunale - ha proseguito il vice presidente - che venga ripristinato, in tempi brevi, il manto stradale delle vie citate, e soprattutto che si metta mano in maniera risolutiva sui problemi relativi alla viabilità di via Leucatia e via Dell’Ova, così da agevolare i commercianti, già in difficoltà”.

Con la viabilità lungo la Circonvallazione che va, via via, sistemandosi in seguito all'apertura della maxi rotatoria, resta aperta, dunque, la questione legata al crollo degli affari per gli esercizi commerciali, e non solo quelli a nord del Tondo, ma compresi quelli nelle immediate vicinanze, che starebbero subendo un duro contraccolpo dal nuovo piano viario della zona.

Per questo residenti e commercianti chiedono un incontro con gli assessori al ramo, Rosario D'Agata per la viabilità e Angela Mazzola per le Attività produttive, nella speranza che le cose possano migliorare stabilendo, ad esempio, una nuova viabilità che non crei danni agli imprenditori. E, mentre l'assessore Mazzola assicura che incontrerà presto i commercianti, per capire quale sia la possibile soluzione, a muoversi è il Consiglio comunale. Le lamentele, infatti, sono state prontamente raccolte non solo dal Consiglio della circoscrizione, ma anche dal consigliere Alessandro Porto che, recentemente, ha organizzato un sopralluogo proprio nell'area in questione, insieme ai tecnici dell'ufficio traffico urbano del Comune, in modo da capire le problematiche e trovare le adeguate soluzioni.

“L’obiettivo finale – ha spiegato il consigliere Porto - è quello di trovare soluzioni per salvaguardare e incentivare il ruolo delle attività commerciali che operano a Nord del Tondo Gioeni. Con l’esperto del sindaco per la mobilità – ha continuato – abbiamo studiato alcune possibili soluzioni, una delle quali potrebbe essere creare una sorta di circolazione ad anello nelle vie interessate – ha infine concluso – per snellire il traffico e permettere ai flussi veicolari di passare anche dalle strade attualmente poco percorse”.

Una possibilità che l’Ufficio traffico urbano starebbe valutando e che potrebbe accontentare le richieste dei titolari di esercizi commerciali nelle zone di Leucatia e Pietra Dell’Ova.

Articolo pubblicato il 20 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Il nuovo Tondo Gioieni
Il nuovo Tondo Gioieni