Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

La Fiom si schiera con i No Muos
di Redazione

Lo ha dichiarato Maurizio Landini, a margine del congresso regionale di Enna: "Il mediterraneo dovrebbe essere il centro logistico di uno sviluppo che non sia fondato sulle armi"

Tags: No Muos, Niscemi, Maurizio Landini, Fiom, Enna, Nomuos, No Muos



 “La Fiom Sicilia, nel rispetto della autonomie, intende essere una parte del movimento No Muos”. Lo dice Maurizio Landini, a margine del congresso regionale della Fiom che si svolge a Enna . Sull'assenza della Cgil alle iniziative del No Muos Landini dice: “Anche noi consideriamo che non sia oggi la scelta più utile da fare perché la nostra idea del Mediterraneo e del Sud del Mediterraneo è quella che l'Italia per la posizione geografica che ha dovrebbe essere il centro logistico di uno sviluppo che non deve essere fondato sulle armi ma su altri valori e attività”.
 
“Siamo rispettosi delle autonomie del movimento e nel rispetto di questo abbiamo intenzione di dare il nostro contributo di idee. Sono qui per il congresso regionale della Fiom e a metà aprile ci sarà quello nazionale - ha aggiunto Landini rispondendo alle domande sul rischio di militarizzazione dell'Isola - e questo è uno dei temi, insieme a vicende nazionali che riguardano le grandi opere o la Tav in Val di Susa. In questo schema abbiamo intenzione di esprimere il nostro punto di vista rispettosi delle autonomie e senza prevaricare, discutendo anche della possibilità di fare iniziative comuni”.
 

Articolo pubblicato il 19 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐