Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Incidenti stradali, sempre più contromano a causa di alcol e droghe
di Bruno Grande

Secondi i dati Asaps, nel 2013 sono aumentati i sinistri causati dalla guida nel senso di marcia sbagliato. Spesso la colpa è dell’abuso di alcol e sostanze stupefacenti: 24 i casi in Sicilia

Tags: Asaps, Incidenti Contromano, Sinistri, Sicilia, Incidenti Stradali, Assicurazione



Quando ci apprestiamo a stipulare un’assicurazione per l’auto è bene chiedersi se fra le varie clausole sia incluso il diritto di rivalsa. In caso di incidenti stradali con grave colpa, infatti, la compagnia assicurativa non ci darà nessun risarcimento, anzi saremo noi a dover pagare un caro prezzo. È bene che lo sappia chi guida in stato di ebrezza o sotto l’effetto di stupefacenti: è in aumento, infatti, il numero di sinistri causati da alcol o droghe per manovre in contromano.
 
A diffondere questi dati è l’Osservatorio il Centauro di Asaps ovvero la Associazione sostenitori ed amici della Polizia stradale. Nel 2013 gli incidenti stradali a causa di manovre in contromano sono aumentati del 3,69% passando da 298 a 309 casi accertati. È bene a questo punto chiedersi come funziona la polizza assicurativa per la nostra auto e verificare se sia compreso o meno il diritto di rivalsa. Se causiamo un sinistro saremo noi a dover pagare per eventuali danni e risarcimenti alle vittime.
 
Come detto, dunque, sono 309 gli episodi di incidente stradale nel 2013 causato da una manovra in contromano e circa il 20% di questi casi vede un conducente sotto l’effetto di alcol o droghe di diverso tipo. Gli automobilisti ubriachi o drogati sono stati in totale 63, in lieve diminuzione rispetto ai 67 del 2012. In calo, per fortuna, sono anche i decessi dovuti a questi incidenti: 21 persone hanno perso la vita nel 2013, contro le 24 dell’anno precedente.
 
Dei 309 casi di incidenti in contromano individuati, secondo l’Asaps, 133 sono avvenuti presso autostrade e strade a carreggiate separate, mentre i casi restanti si sono verificati su strade ordinarie. Prevalentemente, le manovre in contromano sono compiute a causa di inseguimenti da parte della polizia, ma sono numerosi anche i casi di anziani che imboccano la strada al contrario, magari in momenti di confusione mentale. Gli uomini, poi, sono i protagonisti rispetto alle donne che sono state incidentate solo nel 12% dei casi.
 
Entrando nel dettaglio dei dati regionali, inoltre, si può notare come in Sicilia siano stati in totale 24 i casi di incidenti stradali con l’auto in contromano. La nostra regione si posiziona al quarto posto nella classifica italiana, dietro a Lombardia e Veneto con 38 eventi e l’Emilia Romagna con 31 episodi. A seguire troviamo la Toscana con 23, la Puglia 22, Campania 21, Lazio 18, Piemonte 15, mentre la Basilicata si distingue come la regione più virtuosa con zero casi di sinistro con contromano.
 
Il comunicato dell’Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale, comunque, tende anche a sottolineare l’operato delle forze di Polizia che intervengono in questi casi. “Gli uomini in divisa – dichiara l’Asaps – sono riusciti ad evitare 103 scontri frontali pari al 33,3% del totale degli episodi certificati come esistenti e non solo segnalati, perché in quel caso la cifra sarebbe stata molto più elevata. Tre volte su 10 le pattuglie e gli operatori sono intervenuti in tempo salvando certamente parecchie vite umane”.
 
Quando siete in viaggio su strade ed autostrade, quindi, occhi ben aperti, perché non si sa mai chi ti si può parare davanti. Magari qualche squilibrato in fuga dalla polizia o un povero vecchietto affetto da demenza senile. Per evitare danni e gravi conseguenze, quindi, guidate sempre con prudenza, tenete le distanze di sicurezza e le cinture costantemente allacciate.

Articolo pubblicato il 20 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus