Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Agrigento - Vigili urbani: controlli a tappeto
di Redazione

Risultato ottenuto grazie al rafforzamento dei servizi di pattuglia e alla razionalizzazione dei turni. La Polizia municipale ha intensificato le attività di controllo del territorio

Tags: Agrigento, Vigili Urbani



AGRIGENTO – In questi giorni la Polizia municipale ha intensificato le attività di controllo del territorio al fine di garantire la sicurezza per tutti gli utenti della strada. I servizi hanno riguardato in particolare le aree della città a più elevato traffico veicolare, con particolare attenzione rivolta alle condotte indisciplinate aventi riflessi sulla sicurezza e l’incolumità pubblica (doppie e triple file in viale della Vittoria, invasione di auto in piazza Pirandello, dinanzi il Palazzo comunale, intralci alla circolazione veicolare nelle vie Imera, XXV Aprile, Manzoni, Dante e nell’area intorno allo stadio, caos in piazza Rosselli e mancato rispetto del divieto di transito per auto e motoveicoli all’interno della stazione degli autobus, soste pericolose in prossimità di intersezioni).

Il rafforzamento dei servizi di pattuglia e la razionalizzazione dei turni di servizio, in aggiunta ad alcune innovazioni nella regolazione del traffico cittadino, hanno permesso di indirizzare i servizi repressivi verso infrazioni macroscopiche del Codice della strada, costituenti causa di intralcio alla circolazione e di pericolo per l’utenza pedonale. Mille è il numero dei verbali rilevati per divieti di sosta, uso del telefonino durante la guida, per veicoli privi di assicurazione, e altro ancora.

I dati, che si riferiscono all’infortunistica stradale, riguardano: nove incidenti senza feriti, otto con feriti, cinque segnalazioni per sospensione di patente, una patente ritirata, una notizia di reato per guida in stato di ebbrezza, un fermo amministrativo.
Il Nucleo antiabusivismo edilizio ha controllato dieci cantieri, di cui quattro in zone sottoposte a vincolo paesaggistico, archeologico, ambientale e due in zona sottoposta a vincolo idrogeologico, sottoponendo a sequestro giudiziario due immobili.
Il Nucleo della Pubblica incolumità ha effettuato tre accertamenti su proprietari di immobili. Sono state seguite quattro ordinanze sindacali per pubblica incolumità, con tre persone sgomberate da alloggi per motivi di sicurezza, venticinque interventi effettuati contro il randagismo, ventitre accertamenti sul decoro urbano, dieci di carattere fognario a San Leone in collaborazione con il personale tecnico del Comune.

Infine, il Nucleo Tutela commercio e attività produttive ha effettuato complessivamente duecentoventuno controlli amministrativi su attività commerciali di vario genere, elevando, in alcuni casi, verbali per violazioni alle norme del settore.

“Abbiamo preordinato – ha affermato il comandante Cosimo Antonica – l’attenta e costante rilevazione delle infrazioni al Codice della strada da parte di ciascun agente, con priorità a quelle che maggiormente incidono sulla sicurezza dei pedoni e sulla regolarità del traffico veicolare nelle aree più critiche. Particolare attenzione è stata posta nel servizio di pattuglia in tutte le principali arterie di traffico e nelle intersezioni ove è più alta l’incidenza degli infortuni stradali”.

“Contro le condotte irresponsabili degli automobilisti – ha concluso il comandante – che mettono a rischio l’incolumità degli utenti della strada, si deve essere inflessibili nel far rispettare la legge, agendo sempre con equilibrio, senza mai travalicare in atteggiamenti vessatori ma nel pieno rispetto delle procedure di legge e con finalità educative”.

Articolo pubblicato il 23 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus