Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Congressi e turismo: flop da 1,5 mld
di Dario Raffaele

In Sicilia nel 2013 un giro d’affari di 230 mln € e 600.000 pernottamenti, in Catalogna 1,8 mld € e 4 mln di pernottamenti. In 4 giorni a Barcellona 340 mln €: più di quanto fatturato dalla nostra Isola in un anno

Tags: Turismo, Congresso, Turismo Congressuale



"Vale 230 milioni di euro il mercato degli eventi in Sicilia” a dichiararlo Maja De Simoni per il Sicilia Convention Bureau che nel 2013 ha censito 1.039 richieste inserite da 90 aziende siciliane, di cui 596 eventi confermati  e 443 richieste di eventi poi non confermati. Ma la Sicilia è ancora lontana anni luce dallo sfruttare il turismo congressuale come avviene in una regione a noi molto simile per dimensioni, popolazione e clima: la Catalogna. Qui nell’ultimo anno il settore ha fatturato qualcosa come 1,8 mld di euro (dunque 1,5 mld in più della nostra regione), che sono valsi 4 milioni di pernottamenti. A fare da traino è stata ovviamente la sua capitale, Barcellona che in soli 4 giorni (durante il World Mobile congress) ha mosso 85.000 persone e realizzato un fatturato - indotto compreso - di 340 milioni di euro (più dell’intera Sicilia in un anno intero).

Articolo pubblicato il 02 aprile 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus