Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Crocetta presenta la nuova giunta all'Ars
di Redazione

Il governatore si presenta in Assemblea con la nuova squadra tra volti conosciuti e ingressi dell'ultim'ora. Il centrodestra non ha partecipato alla seduta e il M5S ha abbandonato l'aula dopo l'attacco del capogruppo Francesco Cappello. 

Tags: Crocetta, Giunta, Ars, Politica Regionale



PALERMO - Il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta si presenta in Assemblea con la nuova squadra non al completo, ma alcuni banchi dell'opposizione sono vuoti. Il centrodestra ha deciso di disertare la seduta, anche alcune postazioni dei 5stelle sono vuote. 
 
I nomi Patrizia Valenti, assessore alla Funzione pubblica e incarico di Vicepresidente che sarà presto formalizzato, Giuseppe Bruno alla Famiglia, lavoro e welfare con delega alla Protezione civile, Giusy Furnari ai Beni Culturali, Nico Torrisi alle Infrastrutture, Roberto Agnello all’Economia, Maria Rita Sgarlata al Territorio e Ambiente, Ezechia Paolo Reale all’Agricoltura, Salvatore Calleri all’Energia, Linda Vancheri alle Attività Produttive Linda Vancheri, Nelli Scilabra alla Formazione, Lucia Borsellino alla Sanità e Michela Stancheris al Turismo.
 
In cerca di un'intesa democratica Tra i banchi del governo c'è anche Giusi Furnari (Beni culturali), la docente universitaria di Messina arruolata da Crocetta questa mattina subito dopo le dimissioni di Antonio Fiumefreddo. Assenti, in apertura di seduta, solo gli assessori Lucia Borsellino (Sanità) e Linda Vancheri (Attività produttive). Dopo avere spiegato che la nuova giunta nasce dall'esigenza di rinnovamento espressa ai dai partiti della sua maggioranza, il governatore sta presentando una alla volta gli assessori. "Non è solo una questione di nomi. anche perché ci sono ancora questioni aperte", ha detto Crocetta che cerca ancora una intesa con 'i cuperliani', in particolare col segretario siciliano del Pd, Fausto Raciti, in dissenso con il metodo con cui il governatore ha formato la giunta.
 
Chiusura a cinque stelle I deputati del M5s hanno abbandonato l'aula dopo la replica del capogruppo, Francesco Cappello, al discorso del governatore della Sicilia, Rosario Crocetta. "Bisogna tornare subito al voto - ha detto Cappello - Questo governo sta distruggendo la Sicilia. A questo punto, noi abbandoniamo l'aula".
 
Freddezza all'Ars L'Assemblea regionale ha reagito in maniera gelida al discorso del governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, che ha chiesto al Parlamento di approvare tre disegni di legge (pagamenti debiti con imprese, manovra-bis e sviluppo) definendoli 'salva-Sicilia': "E poi dopo le elezioni europee, ragioniamo tutti insieme". Da sala d'Ercole nessuna reazione, gli unici applausi sono arrivati dai banchi del governo.

Articolo pubblicato il 16 aprile 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐