Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Lotta all'evasione, Sicilia agli ultimi posti
di Redazione

Nella classifica nazionale, realizzata dal quotidiano Alto Adige sulla base dei dati delle Agenzie delle entrate, sono le regioni del nord ad aver ottenuto i migliori risultati sulla base degli obiettivi assegnati dal ministero delle Finanze.  

Tags: Evasione Fiscale, Agenzia Delle Entrate, Ministero



Lotta all'evasione? Bolzano fanalino di coda nella classifica del ministero per poco personale e pochi controlli dall'Agenzia delle Entrate. "Ultimi, da anni. E i 2014 non promette affatto bene. Questo è il risultato desolante della provincia di Bolzano, sempre prima della classe quando si tratta di fare paragoni con le altre realtà italiane. Ma non se si tratta di lotta all'evasione fiscale. Il dato mostra come la lotta, semplicemente, non venga condotta, almeno non abbastanza. Non dall'Agenzia delle Entrate". Lo dice il quotidiano Alto Adige riportando una classifica sul risultato delle Agenzie delle Entrate territoriali rispetto agli obiettivi assegnati dal Ministero delle Finanze.
 
La classifica La graduatoria dei controlli vede alla guida nel 2013, con tanto di lode, Valle d'Aosta (126,06%), Friuli Venezia Giulia (124,08%), Abruzzo (110,55%), Lombardia (106,66%), Piemonte (105,86%) e il Trentino (101,52%). Ultimi nella pagella del ministero: Alto Adige (68,61%), Sicilia (72,9%), Lazio (74,35%), Sardegna (74,88%), Veneto (77,04%), Basilicata (77,31%). L'obiettivo fissato per la provincia di Trento nel 2013 era di 38 milioni di euro, sono stati riscossi 38,5 milioni (101,5%), mentre per l'Alto Adige l'obiettivo era di 27 milioni ma ne sono stati riscossi 18,5 milioni (68,61%). Trento può contare su 400 operatori (uno ogni 1.100 abitante), Bolzano su 200 operatori (uno ogni 2.000 abitanti).
 

Articolo pubblicato il 20 aprile 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus