Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Mercati: difficile riportare ordine dove l’abusivismo è re indiscusso
di Melania Tanteri

Politino: “Malessere degli operatori”. L’assessore Mazzola annuncia un progetto di riordino dell’area. Stalli “ridotti” e disorganizzazione. Ne nasce una questione con gli ambulanti

Tags: Catania, Angela Mazzola



CATANIA - Posti ridisegnati senza concertazione e, in generale, caos, disorganizzazione e abusivismo che compromettono ulteriormente un settore già in crisi. Si lamentano i venditori ambulanti che montano le proprie bancarelle all'interno del mercato di piazza Carlo Alberto, in particolare con l'assessore alle Attività produttive del Comune di Catania, Angela Mazzola, che per conto dell'amministrazione, avrebbe riassegnato da un giorno all'altro e senza preavviso, ridotti, gli spazi relativi alla via Cosentino, per regolamentare l'area limitrofa alla piazza, in particolare la via Piuccini non considerata area mercatale.

Alla base delle lamentele, di cui si è a lungo dibattuto in occasione di un incontro a Confesercenti organizzato proprio per affrontare la questione, infatti sia l'aver inserito nuovi spazi, riducendo di conseguenza quelli già assegnati, ma anche quello di aver così avvicinato esercenti in concorrenza tra loro. Tra le altre criticità evidenziate dagli ambulanti, infatti, c’è lo spostamento di alcuni posti che hanno causato la contiguità di bancarelle che vendono gli stessi prodotti. “Abbiamo preso atto – ha spiegato Salvo Politino, direttore dell'associazione che riunisce gli esercenti - di una situazione di malessere da parte degli operatori di Via Cosentino su un provvedimento che lascia parecchi dubbi e perplessità. Di fatto – ha continuato - l’amministrazione comunale ha ritenuto opportuno rivedere, ridimensionare e riorganizzare i posti già esistenti senza nemmeno interpellare le associazioni di categoria e gli operatori”.

Da qui la richiesta di chiarezza relativamente alla decisione presa dall'amministrazione comunale, relativamente a una situazione che, prima dell'intervento del Comune, era regolamentata da anni in un certo modo, e quella di nuova concertazione, per evitare un ulteriore danneggiamento delle attività presenti nella via.

Richiesta cui ha prontamente risposto l'assessore Mazzola che ha evidenziato come l'amministrazione non abbia rifiutato il confronto e la concertazione, ma abbia semplicemente proceduto alla riorganizzazione di quella parte del mercato storico di piazza Carlo Alberto, senza inserire nuovi ambulanti. “Sono molto sorpresa – ha replicato la titolare delle Attività produttive. Non c’è stata per il momento alcuna riduzione degli stalli – ha aggiunto.
 
L’assessore ha anche spiegato che l’amministrazione comunale, al momento, si è limitata a collocare quattro operatori che stavano prima provvisoriamente sulla via Puccini in via Cosentino (che, secondo l'assessore si trovavano lì per via di un “provvedimento provvisorio voluto dalla vecchia amministrazione”, nda) ma non ai danni degli altri venditori. “Per adesso, dunque – ha proseguito la Mazzola - ci siamo limitati ad assicurare il diritto al lavoro dei quattro operatori. Ma esiste – conclude infine la delegata del sindaco Bianco in materia di commercio - in un progetto di riordino dell’intera area, la volontà del Comune di riportare gli stalli di tutti i venditori del mercato della Fiera, alle dimensioni previste dalle concessioni”.

Articolo pubblicato il 23 aprile 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Angela Mazzola, l'assessore alle Attivit produttive del Comune di Catania
Angela Mazzola, l'assessore alle Attivit produttive del Comune di Catania