Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Come cambiare il mutuo a zero spese e ottenere ulteriore liquidità
di Bruno Grande

Se le condizioni del mutuo non vi stanno più bene potete pensare di cambiare banca e ottenere anche ulteriore liquidità: ecco un esempio su Catania

Tags: Mutui, Prima Casa, Giovani, Mutui Agevolati, Banca, Acquisto Prima Casa, Mutui Online, Mutui Vantaggiosi, Trova Casa



Le famiglie che cercano casa si informano su internet per trovare i mutui on line più convenienti sul mercato. Una volta acceso il mutuo, però, ci si può accorgere che le condizioni contrattuali non ci stanno più bene e allora che si fa? La soluzione migliore è cambiare banca ed effettuare la surroga o la sostituzione del mutuo. Se però abbiamo bisogno di ulteriore liquidità possiamo provare a chiederla alla nuova banca e vedere cosa ci propongono.
 
Fare la sostituzione del mutuo è un’operazione senza costi aggiuntivi, ma prevede l’estinzione del mutuo precedente. Vediamo dunque quali sono le migliori offerte a Catania per fare la sostituzione del mutuo e ottenere ulteriore liquidità per un totale di 150 mila euro. Abbiamo scelto un finanziamento a tasso variabile con indice Euribor per un periodi di rimborso di 20 anni. Il valore dell’immobile è di 300 mila euro, mentre il cliente ha 35 anni e un lavoro a tempo indeterminato.
 
Attualmente la migliore offerta sul mercato a Catania è quella della banca online ING Direct. L’istituto di credito propone “Mutuo Arancio rifinanziamento tasso variabile” con uno spread del 2,95% e un Taeg del 3,46%. La rata mensile è fissata a 840,38 euro, mentre le spese iniziali equivalgono a 1.000 euro totali divisi fra costi accessori (750 euro) e spese di perizia immobile (250 euro). Il Mutuo Arancio prevede dei vantaggi e tassi promozionali ai possessori di un conto corrente online con ING Direct.
 
A seguire troviamo l’offerta di CheBanca! “Mutuo Variabile”. Questa proposta prevede uno spread del 2,98% e un Taeg del 3,70%. La rata mensile è di 856,82 euro e le spese di istruttoria ammontano a 1.000 euro più 250 euro di perizia immobile. Con il mutuo di CheBanca! non sono previste penali e c’è la possibilità di discutere la fattibilità del finanziamento nelle filiali aperte anche al sabato.
I mutui a tasso variabile di ING Direct e CheBanca! offrono quindi condizioni convenienti, ma è bene leggere attentamente tutte le clausole contrattuali e verificare la fattibilità del prestito con un consulente bancario. Con la banca ING Direct la gestione delle pratiche avverrà completamente online, mentre CheBanca! offre ai clienti gli sportelli fisici dedicati.
 
Come anticipato la sostituzione del mutuo è una buona soluzione se si vuole cambiare banca e trovare condizioni più convenienti. Tuttavia è bene sapere che questa pratica prevede la chiusura del mutuo precedente e l’apertura di un finanziamento ex novo. Per estinguere il prestito precedentemente richiesto, quindi, sarà necessario chiedere liquidità in più alla nuova banca. In ogni caso la scelta di sostituire il mutuo può essere ottimale se si scelgono le giuste condizioni per le proprie esigenze e disponibilità economiche.
 
Il confronto di mutui online, come visto, è il modo migliore per trovare i tassi più convenienti e verificare quale sarà ipoteticamente l’importo delle rate mensili. Poi in sede di colloquio con un intermediario bancario le condizioni potranno essere cambiate a seconda delle richieste del cliente o delle esigenze dell’istituto di credito. Sicuramente la scelta più importante per un consumatore riguarda l’importo totale del finanziamento e la durata. Per quanto riguarda i tassi, poi, si consiglia di scegliere il tasso variabile che al momento risulta il più vantaggioso.
 

Articolo pubblicato il 29 aprile 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus