Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Villach, per godere della primavera in Carinzia tra vicoletti romantici e sapori tradizionali
di Nicoletta Fontana

Non solo città e cultura: le sponde della Drava sono la vera oasi per ciclisti, skater e amanti delle lunghe passeggiate

Tags: Villach, Carinzia



A pochi chilometri dal confine italiano di Tarvisio ci aspetta la città carinziana di Villach, meta ideale per immergersi nella natura in tempo di primavera. La città si presenta con dei bellissimi palazzi di suggestione medievale snodandosi tra vicoli e vicoletti che nascondono vecchi cortili dietro romantiche arcate. Attraversando il Hauptplatz, la piazza principale, antica via di traffico medievale, non si può mancare la visita della chiesa tardogotica di St.Jakob, dal campanile alto 94 metri.

Al giro della città non può mancare la visita al museo civico Stadtmuseum e una sosta in 8 Mai-Platz dove si trova una scultura di bronzo che raffigura una coppia di giovani vestita con i costumi tipici della città.

Ma non solo città e cultura. Le sponde della Drava, il fiume della città sono la vera oasi per ciclisti, skater ed amanti delle lunghe passeggiate. Sempre per gli appassionati delle escursioni all’aria aperta, potranno godere anche in tutta le regione dei numerosi specchi d’acqua che essa contempla, infatti attorno ai suoi due laghi principali, il Lago di Ossiach e il Lago di Faak si possono svolgere diverse attività: canoa, windsurf, running, gite in bicicletta sulle incantevoli piste ciclabili e tanto altro. Da maggio, sarà possibile navigare sul Lago di Ossiach: un’occasione davvero divertente per ammirare scorci e paesaggi davvero incantevoli.

Sul Lago di Faak invece sorge il Zitrusgarte, uno straordinario giardino che ospita la più grande collezione di piante di agrumi, una vera rarità per queste zone.

Gli amanti del trekking potranno passeggiare in montagna nel Parco Naturale del Monte Dobratsch attraverso facili itinerari alla scoperta delle numerose specie animali che lo abitano. Tanti gli itinerari anche per i buongustai che potranno degustare la cucina locale con un’escursione lungo il "Kostale Weg" ("Sentiero degli assaggi") sull’Alpe Gerlitzen dove tre rifugi offrono una carrellata di piatti della cucina locale tradizionale.

La Regione di Villach è famosa anche per la particolare tradizione enogastronomica, frutto dell’influsso delle nazioni vicine, così non mancheremo di assaggiare la famosa Villacher Bier, accompagnata dai Kärntner Nudel, i tortelloni carinziani ripieni di carne o di formaggio fresco simile alla ricotta e insaporiti con burro e erbe aromatiche locali, per concludere con il dolce tipico carinziano , il Kärntner Reindling, fatto con lievito, uvetta e cannella.

Anche i più piccoli avranno modo di divertirsi scoprendo il sottosuolo nel parchi divertimento di “Terra Mystica”, trasformandosi in minatori che accompagnati da guide esperte si inoltreranno alla scoperta di cunicoli e labirinti sotterranei, per illustrare i segreti e la pericolosità del lavoro in miniera. Elementi e giacche di protezione saranno obbligatorie. Un’esperienza unica e soprattutto formative. (www.terra-mystica.at ).

Un’altra attrazione è sicuramente rappresentata dalla riserva dei macachi giapponesi ad Affenberg (Lago di Ossiach) che presso il castello di Landskron raccoglie un gruppo di circa 140 macachi giapponesi. Per il microclima del tutto simile a quello della loro terra d’origine, queste simpatiche scimmie in pochi anni hanno conquistato i cuori di grandi e piccini con le loro evoluzioni sugli alberi e i divertenti tuffi nelle acque dei laghetti presenti sui 40.000 mq della riserva (www.affenberg.com).

Nella fortezza di Landskron (Lago di Ossiach): tra le rovine del castello di Landskron, non si potrà perdere il Falcon Show uno spettacolo che vede esibirsi aquile, gufi, civette, falchi e tanti altri splendidi volatili in un volo libero tra le correnti ascensionali del castello. Durante lo show gli istruttori illustrano le abitudini alimentari, il comportamento e il modo di vivere di questi animali in parte minacciati dall’estinzione. L’intenzione principale di queste esibizioni è sensibilizzare gli spettatori al rispetto della natura (www.adlerarena.com).

All’insegna di tutte queste attività Villach resta una meta particolarmente affascinante nel periodo primaverile, ma anche un luogo da non perdere nella prossime vacanze estive.

Articolo pubblicato il 03 maggio 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Villach
Villach
Lago di Faak
Lago di Faak