Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Renzi e i suoi ministri guadagnano meno di Crocetta e dei suoi assessori
di Lucia Russo

Il presidente della Regione cumula il compenso con quello da parlamentare, deputati e senatori al Governo no. I dati pubblicati su regione.sicilia.it sono superati, perchè non si riferiscono al governo in carica

Tags: Matteo Renzi, Rosario Crocetta



Nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito internet della Regione ci sono gli stipendi di presidente della Regione e assessori, ma si tratta del primo governo Crocetta e non del governo attualmente in carica (vedi immagine del sito scaricata ieri e pubblicata qui accanto). Dunque, i dati del governo attualmente in carica, secondo quanto prevede il decreto legislativo 33/13, non sono pubblicati. Una precisazione d’obbligo rispetto all’inchiesta pubblicata ieri “Renzi 114.796 €, Crocetta 287.000 €”. È trasparente solo il compenso del presidente della Regione, come riportiamo nel box a lato, anche se, bilancio preventivo 2014 alla mano, sia dell’Ars che della Regione, i dati non coincidono, perché non aggiornati.

Dal bilancio Ars 2014, dal capitolo I “Competenze deputati” di 16,3 milioni di euro, diviso 90 deputati, per ciascun deputato spettano 181 mila euro l’anno e dal capitolo VI “Trasferimenti ai gruppi parlamentari” ci sono le voci “Contributo per in funzionamento dei gruppi” e “Contributo ai gruppi per il relativo personale” che assicurano altri 5,2 milioni di euro ai deputati per lo svolgimento del mandato parlamentare, 58 mila euro per ciascuno dei novanta. In totale il compenso da deputato, arrotondando per difetto è di circa 230 mila euro, invece sommando le voci riportate nel prospetto riepilogativo pubblicato sul web, relativamente al presidente della Regione, si legge rispetto alla carica di deputato Ars: € 128.460 di “Indennità parlamentare annua”, € 42.000 di Diaria annuale, € 38.160 di “Rimborso spese per esercizio mandato”, totale 209 mila euro.
 
Per Crocetta al compenso da parlamentare regionale si aggiunge quello da presidente della Regione, di 57 mila euro come è scritto nel bilancio preventivo della Regione siciliana, anno 2014, pubblicato sulla Gurs n. 8/2014. Nel prospetto pubblicato sul web si legge, ivece, come “indennità di funzione annua del presidente della Regione” € 52.556.

Il dato aggiornato con i bilanci preventivi 2014 di Regione e Ars, è di un compenso cumulativo del presidente della Regione di 287 mila euro l’anno. Dal prospetto riepilogativo dei compensi del presidente della Regione pubblicato sul web, ma non aggiornato, si legge, invece, un totale di 261.176 €.

In ogni caso per il presidente della Regione si rileva un compenso cumulativo, mentre i ministri della Repubblica che sono anche parlamentari (deputati o senatori) rinunciano al compenso dei ministri, vedi le onorevoli Boschi, Madia, la senatrice Pinotti e altri. Inoltre Crocetta risulta guadagnare due volte e mezzo di quanto guadagna il premier Renzi e gli assessori hanno stipendi (132 mila euro lordi) più alti dei ministri (114.796 euro).

Articolo pubblicato il 28 maggio 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐