Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

L’acqua del sindaco è buona ma i siciliani non lo sanno
di Rosario Battiato

Secondo gli addetti ai lavori l’Isola ha sorgenti di qualità. Il Forum dei movimenti: “Pochi comuni la pubblicizzano”

Tags: Patrizia Brischetto



PALERMO – “I comuni non fanno abbastanza per pubblicizzare l’acqua del sindaco”. Il commento di Pietro Mistretta, presidente di Altrasciacca e uno dei punti di riferimento siciliano del Forum Italiano per l’Acqua pubblica, attacca le amministrazioni comunali, responsabili, a suo avviso, di una mancata pubblicizzazione della qualità dell’acqua pubblica. A confermare la potabilità dell’acqua di rubinetto dell’Isola recenti studi e le affermazioni degli addetti ai lavori.

“I siciliani sono fortunati – ha dichiarato Patrizia Brischetto, Centro Studi Economia Applicata all’Ingegneria - perché possono godere di acqua sana e potabile viste le ottime sorgenti di cui dispone l’isola. Non credo che la diffidenza dei siciliani possa essere ricondotta a questioni di salute, ma probabilmente a fattori di gusto”. Infatti le acque del rubinetto devono rispondere ad una serie di requisiti previsti nel D. Lgs. 31/2001 che stabilisce i valori per una serie di parametri organolettici, chimico-fisici, microbiologici, sostanze inquinanti e tossiche, salvo eventuali deroghe di cui le regioni a volte si servono.

“Inoltre l’acqua del rubinetto ha il vantaggio – ha proseguito Mistretta – di essere attentamente controllata e di avere prezzi calmierati che si avvicinano alle esigenze delle famiglie”. Intanto, secondo dati di Altroconsumo, l’acqua di rubinetto però arriva a costare fino a 330 volte meno dell’acqua in bottiglia. Se non per gusto lo si faccia almeno per le tasche. Anche Legambiente e Altraeconomia hanno lanciato una campagna per la promozione dell’acqua del rubinetto anche nei locali, perché “è buona, economica, controllata e non inquina”.

Articolo pubblicato il 02 ottobre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Minerale regalata alle multinazionali -
    Consumo. I favori alle società produttrici di minerale.
    Il punto. Dai canoni applicati alle società che producono acque minerali la Regione Veneto incassa quasi 8 milioni l’anno, la Regione Lombardia 1,5 mln, la Regione Sicilia soltanto 400 mila euro.
    Il motivo. La legislazione siciliana consente il pagamento di una tariffa sull’acqua emunta, ma non su quella imbottigliata, come avviene altrove e come ha raccomandato la Conferenza delle Regioni.
    (02 ottobre 2009)
  • La legge. L’ultimo aggiornamento risale a 10 anni fa - (02 ottobre 2009)
  • L’acqua del sindaco è buona ma i siciliani non lo sanno -
    Secondo gli addetti ai lavori l’Isola ha sorgenti di qualità. Il Forum dei movimenti: “Pochi comuni la pubblicizzano”
    (02 ottobre 2009)
  • “Stiamo valutando la tassa per l’imbottigliamento” -
    Intervista all’assessore regionale che guida l’Industria da quasi tre mesi. Venturi: “Molte Regioni lo fanno, incentiveremo il vetro”
    (02 ottobre 2009)


comments powered by Disqus