Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Caltanissetta - Ruvolo-Giarratana: ultimo atto
di Redazione

Entrambi hanno già definito i nomi degli assessori che li supporteranno in caso di vittoria alle urne. I cittadini sceglieranno fra i due contendenti il prossimo sindaco del capoluogo

Tags: Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, Michele Giarratana



CALTANISSETTA – C’è fermento in città per gli ultimi giorni di campagna elettorale, almeno fino a venerdì, quando calerà il silenzio in attesa del ballottaggio che si terrà domenica 8 e lunedì 9 giugno. I nisseni dovranno tornare alle urne per sceglie il futuro sindaco tra il biologo Giovanni Ruvolo, candidato di “Alleanza per la città” (12.152 voti al primo turno) e l’ingegnere Michele Giarratana, candidato di “Caltanissetta Protagonista” (3.978 voti).

Proprio quest’ultimo, giorni scorsi, dopo aver dato il due di picche all’onorevole Alessandro Pagano, ribadendo il suo intento a correre solo e voler “imparentarsi solo con la città”, ha sciolto le riserve e completato la sua squadra di assessori che lo supporteranno nel caso di un’elezione a Palazzo del Carmine. In nomi di Giuseppe Alesso - 47 anni il prossimo 6 luglio, per molti anni manager di prestigiose aziende private e dal 2011 direttore generale di Siciliacque - e Mimmo Di Mare, 55 anni il prossimo 22 giugno, per due anni capo di gabinetto dell'assessore regionale al Bilancio e attualmente funzionario dell’Urega – si sono aggiunti a quelli già designati da tempo di Arcangelo Pirrello (64 anni, presidente della Cassa nazionale dei geologi), Massimo Siracusa (43 anni, medico traumatologo all’ospedale Sant’Elia), Calcedonio Agnello (60 anni, commercialista) e Lucia Collerone (50 anni, scrittrice e insegnante d’inglese).

“Vogliamo dare risposte concrete - ha commentato Giarratana - alla luce del momento che viviamo. Si va avanti verso il ballottaggio in attesa di un giorno importante per la nostra città. Speriamo che i nisseni possano comprendere gli sforzi che abbiamo fatto sinora per raggiungere questo risultato”.

Nessun apparentamento neanche per il candidato sindaco Giovanni Ruvolo, che non ha esitato a definire “straordinari” i risultati del primo turno. “Abbiamo presentato alla città – ha detto - un progetto chiaro, ma soprattutto abbiamo presentato un’alleanza che vedeva un polo civico, strutturato e organizzato, e strutture partitiche che hanno condiviso metodi e rinnovamento della classe dirigente. La città ha risposto in maniera evidente e per questo ballottaggio ribadisco ancora una volta questa idea di rinnovamento, di una città lanciata verso il futuro. Sono certo che i nisseni sapranno ancora una volta confermare questa fiducia nei mie confronti”.

Per comporre la sua squadra di assessori Ruvolo ha scelto cinque uomini e una donna: Amedeo Alberto Falci (59 anni, ingegnere urbanista e ambientalista in quota Pd), Marina Castiglione (48 anni, docente di Dialettologia alla facoltà di Scienze umanistiche di Palermo, una delle prime fondatrici del “Polo civico”), Pietro Andrea Cavaleri (detto Piero, 54 anni psicologo, dirigente del Consultorio familiare ed esperto nel Terzo Settore, in quota “Polo civico” e già eletto consigliere comunale), Liborio Paolo Pastorello (detto Boris, 45 anni, avvocato penalista e primo dei non eletti del “Polo civico”), Massimiliano Centorbi (41 anni, avvocato e membro dell’Ufficio legale dell’Asp di Caltanissetta, in quota Udc) e infine Luigi Zagarrio (44 anni, dirigente della Coldiretti in quota Udc).

Si dovrà attendere ancora qualche giorno per sapere chi tra queste persone guiderà la città per i prossimi cinque anni.

Articolo pubblicato il 05 giugno 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Giovanni Ruvolo
Giovanni Ruvolo
Michele Giarratana
Michele Giarratana