Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Sanità, 4 ore e mezzo al Pronto soccorso
di Liliana Rosano

Oltre due mesi per un consulto specialistico in una struttura pubblica siciliana, in Val d’Aosta basta una settimana. Ricerca Censis: cittadini disgustati dal pubblico verso la sanità privata

Tags: Sanità, Pronto Soccorso



Continua l’orientamento già rilevato nella nostra inchiesta del 18 dicembre 2012 “Sanità fallita, il privato conviene”: i malati preferiscono curarsi a pagamento a fronte di liste d’attesa lunghissime negli ospedali pubblici inefficienti. A confermare i dati che abbiamo raccolto nelle scorse settimane, è arrivata pure la ricerca del Censis, pubblicata ieri, che ha reso noto che la spesa sanitaria privata nel 2013 è aumentata del tre per cento rispetto al 2007.
Più di due mesi di attesa, infatti, per una visita specialistica in un ospedale pubblico siciliano per il 25 per cento dei malati siciliani. Per non parlare del Pronto soccorso dove si arriva ad aspettare quattro ore e mezza prima di essere visitati e comunque non meno di 178 minuti a fronte di una media di 49 minuti in Val d’Aosta.

Articolo pubblicato il 18 giugno 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus