Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Istruzioni e consigli per l’uso per combattere l’arrivo del caldo
di Redazione

Preferibile per la salute usare il condizionatore piuttosto che il ventilatore

Tags: Caldo



CATANIA - È arrivato il caldo: vediamo come possiamo difenderci dalle alte temperature districandoci nell’uso di ventilatori e condizionatori.

Diciamo subito che i ventilatori danno solo una sensazione fittizia di frescura, perchè si limitano a smuovere l’aria già presente nell’ambiente che è, ovviamente, calda; fra l’altro i ventilatori non abbassano la temperatura dell’ambiente. In questo modo, però, la temperatura percepita diminuisce, ma viene facilitata la sudorazione, aumentando così il rischio di disidratazione.
Per questo motivo i ventilatori devono essere posizionati ad una certa distanza dalla persona; inoltre, non devono essere indirizzati direttamente sul corpo. Ed ancora, quando la temperatura interna supera i 32°C, l’uso del ventilatore è assolutamente sconsigliato.

Allora molto meglio, per affrontare il caldo, usare il condizionatore; questo, peraltro, è uno dei consigli che dà il Ministero della Salute che ha pubblicato un vedemecum per aiutarci a migliorare la temperatura delle nostre case durante l’estate.
L’uso di condizionatori, infatti, contribuisce in modo rilevante a migliorare  le condizioni di benessere e sicurezza negli ambienti dove si vive; anche in questo caso, però, occorre rispettare alcune regole per il loro corretto uso e, soprattutto, per la loro manutenzione.

Per ridurre i consumi energetici, consigliamo di tenere chiuse le finestre degli ambienti durante l’uso dei condizionatori, utilizzare protezioni oscuranti per limitarne l’esposizione diretta ai raggi solari nonché di evitare di regolare la temperatura dentro casa a livelli troppo bassi rispetto alla temperatura esterna (in genere la media è del 25-27°C).

Infine, ricordiamo di pulire i filtri dei condizionatori ogni 15 giorni (basta lavarli con acqua e sapone neutro e lasciarli asciugare prima di rimetterli a posto) e di fare una manutenzione dell’impianto una volta all’anno.

Articolo pubblicato il 19 giugno 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus