Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Tecnologia per superare la crisi
di Valentina Corrao

Soluzioni Mobile e Wireless: risparmio energetico e process control a Confindustria Palermo. Opportunità per imprese che vogliono migliorare il sistema di produzione

Tags: Confindustria Palermo, Wireless, Filippo D'arpa, Fabrizio Tamburini, Antonino Salerno



PALERMO - Mettere in moto il business, di questo si è discusso durante il convegno svolto a Confindustria Palermo, promosso alla Soft Tecno Group, azienda leader del settore dell’Information Tecnology, con la partecipazione di aziende come l’IBM e Blackberry, leader nel campo della progettazione, produzione e commercializzazione di soluzioni wireless. Questi sono facilmente applicabili in ambiti funzionali, come la gestione nell’organizzazione delle vendite e della logistica, per metodologie progettate, per la pianificazione delle risorse energetiche ed il controllo dei processi produttivi.

“Aumenta l’uso di sistemi tecnologici, che tendono ad essere sempre più intelligenti, per razionalizzare i processi produttivi delle aziende - spiega Filippo d’Arpa presidente tecnologie e Informatica Confindustria Palermo e responsabile IBM Sicilia - ciò vuol dire che i sistemi applicativi aziendali, diventano più efficienti, in ambiti come quello dell’energia, attraverso reti intelligenti che verificano i flussi e indirizzano sulle reti percorsi, volti anche al risparmio energetico.

Attraverso un’azione di monitoraggio si può ottimizzare il consumo energetico dell’azienda con software di gestione adatti”.
La crisi dei mercati finanziari è un segnale d’allarme sulla natura e i rischi a cui sono sottoposte le aziende in questo momento di instabilità economica. Confindustria vuole offrire  alle imprese siciliane degli spunti di riflessione, per affrontare le nuove sfide sul mercato e resistere il più possibile utilizzando sistemi innovativi, sviluppando la capacità di mirare a nicchie di mercato e attivare scelte di investimento mirate al controllo dei processi produttivi, all’ottimizzazione dei costi, alla pianificazione delle risorse energetiche.

“La tecnologia offre molteplici opportunità alla imprese che vogliono migliorare i propri processi di  business, gli imprenditori devono puntare a rivoluzionare il modo di fare impresa, per restare saldi sul mercato - dice Antonino Salerno, presidente Confindustria Palermo - dobbiamo prepararci ad affrontare la situazione futura e per risalire dalla crisi bisogna sensibilizzare, informare le imprese del cambiamento, dell’ innovazione, per rinnovare i sistemi tecnologici, magari anche attraverso processi di aggregazione, in cui è più facile fare sistema  e riconoscere meglio l’utilità di applicazioni avanzate,  che rendono più competitive le aziende sul mercato”.

La rete siciliana per l’innovazione parte dalle eccellenze, per predisporre le imprese dell’isola alla conoscenza delle nuove teconologie e cambiare innovando il proprio sistema, per riuscire a sopravvivere dalla crisi.
“La presenza di Blackberry come partner della Soft Group, ha come finalità quella di sostenere le aziende che vogliono crescere, migliorare i loro sistemi applicativi - afferma Fabrizio Tamburini, enterprise marketing manager RIM-Blackberry - infatti c’è la possibilità con Blackberry di accedere alle applicazioni aziendali anche in mobilità, fuori dalle sedi del proprio ufficio, i sistemi applicativi verranno integrati in modo da poter controllare anche da fuori i processi di gestione  e le attività produttive dell’azienda. Le aziende si ritrovano davanti un opportunità unica - continua Tamburini - trasformare il mondo e il  modo in cui funzionano e fare un salto culturale  e tecnologico piuttosto, che dimensionale, sfruttando le potenzialità offerte dalla tecnologia intelligente”.

Articolo pubblicato il 10 aprile 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Da sinistra: Tamburini, Reginella, Salerno (vc)
Da sinistra: Tamburini, Reginella, Salerno (vc)