Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Pensioni regionali doppie delle statali
di Serena Giovanna Grasso

Un regionale a riposo in Sicilia in media riceve 3.287 € contro 1.744 € al mese lordi di un ex dipendente dello Stato. Tetto massimo 160 mila € fino al 2016, ma nessun limite per gli importi inferiori

Tags: Pensioni Regionali, Pensioni, Statali, Inps, Rapporto 2013



Mettendo a confronto l’importo medio lordo mensile delle pensioni dei dipendenti statali, pubblicato nel Rapporto Inps 2013, con l’importo medio mensile dei regionali collocati a riposo si scopre che è quasi la metà. Infatti 641 milioni di euro di spesa per le pensioni pagata dalla Regione per 16.249 ex dipendenti significa in media 39.450 euro l’uno all’anno, 3.287 euro al mese, quasi due volte i 1.742 euro di un ex dipendente statale siciliano.
Perchè questo? Perchè, come ha spiegato più volte la Corte dei Conti Sicilia, la legislazione regionale prevede un metodo di calcolo per la maggior parte dei pensionati basato sull’ultima retribuzione ricevuta in ruolo. Il governo Crocetta ha inserito il contributo di solidarietà e il tetto massimo di 160 mila euro l’anno per le pensioni, ma solo fino al 2016. Questo non basta, occorre passare al metodo di calcolo contributivo per tutti, con una vera riforma del sistema.

Articolo pubblicato il 29 agosto 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus