Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Quei 16 mld € sono troppi. Brunetta: “Aboliamole”
di Michele Giuliano

La ricetta dei ministri per contenere la spesa a livello nazionale. Un progetto insieme a Maroni per “svuotarle” in 5 anni

Tags: Renato Brunetta



In 4-5 anni si vogliono “svuotare” questi enti e renderli operativi tramite i Comuni
Intanto c’è chi le Province comincia a vederle davvero istituzionalmente come un peso. Ad esempio i due ministro del governo nazionale, Maroni e Brunetta, hanno già pronto un piano che prevede lo svuotamento delle Province nell’arco al massimo di 5 anni. L’idea è che, alla scadenza della prossima tornata amministrativa, le Province molto probabilmente non saranno più quelle che abbiamo conosciuto fino a oggi. Saranno cioè degli “enti di secondo livello”. La Provincia non sparirà dal punto di vista formale, solo non avrà più un peso (e quindi un costo) politico: “Rimarrà l’ente provincia ma non avrà più degli eletti - ha chiarito Brunetta -. I consiglieri provinciali e presidente non saranno altro che i sindaci dei Comuni nella provincia”. Il presidente sarà il sindaco del capoluogo di provincia e il parlamentino sarà formata dagli altri primi cittadini del territorio. Questo criterio lo si vuole adottare perché gli enti intermedi che stanno a metà strada tra Comune e Regione, per l’appunto le Province, non si potrebbero, costituzionalmente parlando, abolire.

“Le Province per essere abolite – aggiunge Brunetta - richiedono un cambio costituzionale mentre questa formula di svuotarle di contenuto politico primario e di farle diventare sostanzialmente dei consorzi funzionali si può fare senza modificare la costituzione”. Questo consentirà di ridurre enormemente i costi, andando ad abbattere la spesa attualmente stimata in oltre sedici miliardi di euro ogni anno (fonte Unione delle Province italiane - Upi, attualmente le Province italiane sono 104). Che l’operazione riesca è ancora tutto da verificare, specie a livello di pressioni politiche dalla base.

Articolo pubblicato il 11 aprile 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Dalle Province della Casta ai Consorzi - Costi politici. Quanto si risparmierebbe senza enti sovracomunali.
    Le poltrone. Un sistema che ospita 305 consiglieri e 95 assessori per un totale di 400 posti che garantiscono indennità, compensi vari e soprattutto potere elettorale da gestire.
    Le norme. Lo Statuto prevede la libera associazione tra Comuni, mentre nel 1986 la legge regionale 9 ha istituito le Province regionali con competenze spesso sovrapposte agli altri enti (11 aprile 2009)
  • Quei 16 mld € sono troppi. Brunetta: “Aboliamole” - La ricetta dei ministri per contenere la spesa a livello nazionale. Un progetto insieme a Maroni per “svuotarle” in 5 anni (11 aprile 2009)
  • Scuole, le cifre esorbitanti lo specchio del fallimento - Le Province spendono in affitti anzichè realizzare gli edifici necessari. E la manutenzione delle strutture lascia a desiderare (11 aprile 2009)


comments powered by Disqus