Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Caltanissetta - Strade provinciali da recuperare
di Nicola Digiugno

Il 2 ottobre la gara d’appalto per i lavori delle infrastrutture ricadenti nelle aree di Mazzarino e Niscemi. Molte arterie del territorio versano in pessimo stato, ai limiti della praticabilità

Tags: Caltanissetta, Viabilità



CALTANISSETTA - Nel territorio provinciale si pensa alle condizioni delle strade del nisseno, gran parte delle quali versano in condizioni tutt’altro che accettabili. Situazioni spesso al limite della praticabilità e, in certi casi, nettamente al di sotto, con conseguenze facilmente intuibili per gli automobilisti che le percorrono quotidianamente. Disagi e rischi di non poco conto.
 
Strade che necessitano d’interventi di notevole entità e, soprattutto, di opere efficaci per risolvere problemi vecchi e nuovi. Si guarda con preoccupazione alla stagione invernale che verrà, alle piogge che metteranno a dura prova manti stradali e altro, tant’è che il 2 ottobre si comincerà subito con la gara d’appalto dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade ricadenti nell’area di Mazzarino e Niscemi, chiamato Gruppo V, dipendenti da un progetto esecutivo di complessivi 60 mila euro, di cui 41 mila e 518 a base d’asta. La gara, con il sistema del cottimo fiduciario, avrà inizio alle ore 9.00 nella sede dell’Ufficio tecnico provinciale, piazza Marconi 2, Caltanissetta. Il termine per la presentazione delle offerte scadrà alle ore 11.30 del 29 settembre.

“Si tratta di interventi mirati a consentire una transitabilità veicolare più rispondente alle esigenze degli utenti, soprattutto nei periodi invernali, per meglio collegare il capoluogo con i vari Comuni del territorio. Le strade oggetto d’intervento ricadono nei territori dei comuni di Mazzarino, Niscemi, Riesi e Gela”.

È quanto fanno sapere dall’Ente, aggiungendo: “Tra le arterie in questione vi è la Sp 82 Piana del Signore-Chiancata Sabuci-Tredenari-Scomunicato, che all’altezza del chilometro 0,45 presenta un cavalca-ferrovia le cui protezioni laterali in ambo i lati, rete di protezione in ferro e vecchi pilastrini in muratura, sono degradate, per cui ne è stata prevista la demolizione e la sostituzione con barriere di sicurezza a norma. Nelle altre strade si effettueranno interventi di minore entità, quali la ricostituzione di scarpate e di cassonetti, la realizzazione di gabbionate con pietrame, la fornitura di conglomerato bituminoso, la collocazione di barriere di sicurezza e segnali stradali”.

La durata dell’appalto è stata fissata in due mesi. Il disciplinare e la documentazione di gara sono consultabili sul sito internet dell’ex Provincia.

Articolo pubblicato il 05 settembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐