Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Caltanissetta - Scat, riparte il trasporto pubblico
di Nicola Digiugno

All’azienda saranno pagati 574.610 €, da cui si dovrà decurtare l’anticipo già versato per il I trimestre. Il Comune ha finalmente raggiunto l’accordo con la società che gestisce il servizio

Tags: Caltanissetta, Scat, Trasporto



CALTANISSETTA - Riparte il servizio di trasporto pubblico locale. “Sottoscritto l’accordo tra amministrazione comunale e la Scat”, fanno sapere, in una nota congiunta Comune e Scat, rappresentata da Roberta Leonardi, che si sofferma sui particolari dell’intesa, che “prevede il pagamento di una somma complessiva di 574.610 euro, dalla quale si dovrà decurtare l’anticipo già versato alla Scat per il  primo trimestre del 2014, di 180 mila euro, somma che permetterà la cooperativa di riprendere i servizi già da lunedì 15 settembre”.

Inoltre, prosegue il documento, “la sottoscrizione dell’accordo prevede due punti fondamentali per assicurare ai cittadini la continuità dei servizi sicuramente fino alla scadenza del contratto con la Scat. Nello specifico la Scat si impegna a non interrompere più il servizio, di contro l’amministrazione si impegna a istituire un tavolo tecnico permanente finalizzato alla programmazione dei servizi nonché alla ricerca delle soluzioni per far sì che la cooperativa possa operare con un equilibrio economico-finanziario che la metta nella condizione di offrire un servizio pubblico sempre più efficace ed efficiente nell’interesse dei cittadini e con l’obiettivo di promuovere l’uso del mezzo pubblico a discapito dell’auto privata; ad anticipare, da gennaio 2015, le somme trimestrali a carico del bilancio regionale in modo tale da evitare problemi finanziari alla Cooperativa causati dal forte ritardo nel trasferimento dei fondi dalla Regione al Comune, che negli ultimi anni ha  causato più volte il blocco del servizio”.

Infine, “con la firma dell’accordo, grazie all’impegno profuso sia dall’amministrazione comunale che dalla cooperativa Scat, si chiude un capitolo nero del trasporto pubblico della nostra Città e si aprono prospettive positive a tutela dei cittadini nisseni che da lunedì riavranno garantito il servizio fino alla scadenza del contratto”. Il servizio è tornato nuovamente attivo da lunedì 15. Per un massiccio numero di cittadini una boccata d’ossigeno dopo circa cinque mesi di sospensione fra non pochi disagi, principalmente nel periodo estivo. Soddisfazione soprattutto nelle aree periferiche, da “Santa Barbara” a “San Luca”, da “Balate” a “Sant’Elia”, da dove era diventato problematico spostarsi per raggiungere luoghi di lavoro e di cura.

Articolo pubblicato il 17 settembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐