Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Strisce blu, superati gli intoppi ad Acicastello
di Desirée Miranda

La gestione degli stalli e del parcheggio Battisti è stata affidata. Tariffe costanti anche in alta stagione. Riorganizzata tutta la sosta a pagamento. Drago: “Solo alcuni mesi di ritardo”

Tags: Acicastello, Strisce Blu, Parcheggio, Filippo Drago



ACI CASTELLO (CT) - È di nuovo attiva dallo scorso 12 settembre, nel comune di Aci Castello, la sosta a pagamento regolamentata con strisce blu. Dopo circa nove mesi di stop e continui annunci di avvio imminente si è davvero concretizzata la promessa del primo cittadino castellese, Filippo Drago, di rimodulare il servizio.
 
L'Agt multiservizi non è più la società di gestione che è passata alla Eco Tourist attraverso un bando dello scorso febbraio e che allo stesso tempo ne rimodula al ribasso le tariffe di pagamento. Addio al tagliando da grattare sostituito da 40 parcometri automatici e dal servizio di pagamento telefonico. La sosta con le strisce blu è attiva tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 20.00, ma se nella quasi totalità del territorio comunale è esclusa durante i giorni festivi, nelle aree litoranee del porto nuovo e di piazza Marina la sosta a pagamento è valida anche domenica e nei giorni festivi. Fino alla fine del mese e nel periodo primo maggio 30 settembre, la sosta a pagamento si protrae fino alle due della notte nelle zone di: piazza Marina, porto nuovo,  lungomare dei Ciclopi, piazza Campofiorito, lungomare Scardamiano e l’intera fascia che parte dal lungomare Cristoforo Colombo fino a via Angelo Musco. Le tariffe previste sono di 75 centesimi per un'ora contro un euro precedente, di 2euro e 40 per mezza giornata e di tre euro e 80 per l'intera giornata (invece dei precedenti € 5,60).

Anche la gestione del parcheggio “Battisti” di Aci Castello è affidata all'impresa aggiudicataria del servizio garantendo nel periodo maggio-settembre le stesse tariffe delle strisce blu e l'apertura dalle ore 20 alle ore 24 dal lunedì al giovedì e fino alle due di notte nel fine settimana. Per residenti,  proprietari di immobili ubicati nel comune e per gli inquilini non residenti con contratto di locazione registrato c'è la possibilità di fare un abbonamento per 14 euro mensili.

“Abbiamo aspettato per avviare il servizio perché ad Acicastello applichiamo la legge e solo dopo che tutto era in ordine abbiamo potuto iniziare”, dichiara il sindaco Filippo Drago. La sosta a pagamento nel comune rivierasco in effetti avrebbe dovuto essere attiva da prima, “ma in fin dei conti sono solo pochi mesi”, dichiara Drago. Il bando per la nuova gestione è stato emanato a febbraio e già a luglio è stata aggiudicata la gara alla Eco Tourist. “Da quel momento avevamo 70 giorni per avviare il tutto e così è stato”, aggiunge Drago. Il termine ultimo scadeva in effetti il 19 settembre ed il servizio è partito il 12. Ma perché si è atteso solo l'ultimo momento? “Abbiamo dovuto adempiere alcuni passaggi tecnici fondamentali come il collaudo dei nuovi parcometri, abbiamo ridisegnato alcuni stalli seguendo le indicazioni del comandante dei vigili  urbani e atteso che il demanio marittimo regionale ci desse il via libera all'installazione delle strisce blu anche nelle aree di loro competenza”, conclude.

Articolo pubblicato il 19 settembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus