Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Siracusa - Augusta, il Prg ancora in stallo
di Giuseppe Solarino

Intanto la città megarese si ritrova ancora con uno strumento urbanistico che risale agli anni ‘70. Sarà selezionata una Commissione straordinaria per la redazione della Vas

Tags: Augusta, Maria Carmela Librizzi, Prg



augusta (sr) - Dopo anni di attesa e di promesse non mantenute, relative al Piano regolatore generale del Comune di Augusta, qualcosa di nuovo sta accadendo. Infatti sarà redatta la Vas (Valutazione di sostenibilità ambientale) che il Comune chiederà di realizzarla a uno dei 14 professionisti iscritti all’albo comunale dei tecnici del settore. Tale professionista sarà scelto tra quanti risponderanno all’invito indetto dall’Ente locale e sarà selezionato da un’apposita commissione composta da un rappresentante del Comune e da altri due compenti nominati dall’Urega.

Il prefetto Maria Carmela Librizzi ha dichiarato che “la scelta della commissione straordinaria, sarà operata tenendo conto non del miglior ribasso, come avviene nelle gare d’appalto, ma della miglior offerta. Non si punterà, dunque al risparmio ma alla qualità del lavoro espletato dal professionista a cui verrà affidata la redazione della Vas. è inoltre propedeutica alla redazione del nuovo Prg una valutazione di studio geologico, per l’aggiudicazione del quale si terrà invece conto del miglior ribasso. La cifra stanziata per la Vas si aggira intorno ai 40 mila euro, un importante costo, - afferma la Librizzi, - ma occorre puntare sui massimi requisiti. La commissione straordinaria è intenzionata a portare avanti l’iter del nuovo Prg, pur consapevole di non riuscire a dotare la città di un adeguato strumento urbanistico prima della fine del suo mandato. Lo studio geologico verrà affidato a una commissione interna del Comune, mentre la nomina di un esperto che lavori al fine dell’ottenimento della Vas è successiva alla revoca già disposta e comunicata del dispositivo che assegnava all’Università di Catania un ruolo fondamentale nel progetto”.

Questo è il primo atto significativo, operato dall’attuale amministrazione dell’Ente. Chi sarà allora a redigere il Prg? Su questo importante incarico, la commissione straordinaria non si è ancora definitivamente pronunciata. Logica e risparmio suggerirebbero di incaricare i tecnici degli uffici comunali, qualora riuscissero contestualmente a smaltire le pratiche giacenti nei cassetti dell’Ente. Se non si arriverà col solo personale in dotazione all’Ente si dovrà ricorrere a figure esterne. Ma in considerazione della prossima scadenza della Commissione, tale scelta dovrà adottarla la prossima amministrazione comunale democraticamente eletta dai cittadini che, tra le priorità inserite nel programma elettorale inserirà certamente il Prg, così come hanno fatto tutti i sindaci che si sono succeduti alla guida del Comune megarese.

“Di fatto Augusta, ancora nel 2014, si ritrova con uno strumento urbanistico che risale agli anni ’70”, è quanto ha avuto modo di dichiarare Adele Giusti, sovraordinato, incaricata di supervisionare il settore Urbanistica. Si ritiene che molte risorse siano state disperse in studi del tutto inutili, non previsti dalla normativa e che non si sia proceduto a effettuare gli studi preliminari necessari. In merito all’annunciata demolizione delle costruzioni abusive viene confermata la volontà di procedere su questa strada e si conta di abbatterne almeno un paio entro la scadenza del mandato della triade commissariale.

Articolo pubblicato il 23 settembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus