Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Governo assenteista, bloccati i lavori nelle commissioni
di Giovanna Naccari

Venturino, vicepres. Ars: “Lo stesso Crocetta ha invitato l’Ars a dialogare col Governo”. Senza contributi da novembre 2012 gli alluvionati del messinese

Tags: Ars, Precari, Lavoro, Valentina Zafarana, Antonio Venturino



Palermo – L’assenza del Governo nelle commissioni Bilancio e Lavoro dell’Ars ha fatto saltare l’audizione sui contributi per la popolazione alluvionata del Messinese e la discussione delle norme per la stabilizzazione definitiva dei lavoratori precari.

“Gli alluvionati non ricevono alcun contributo ormai dal novembre 2012 - ha detto Valentina Zafarana, capogruppo del Movimento 5 Stelle - nonostante sia previsto per legge sia per il 2013 che per il 2014”. La deputata, firmataria di un’interpellanza, chiede tra l’altro al Governo di conoscere le procedure per accedere ai “700 mila euro stanziati per il 2014”.

Ancora ferme, in commissione Lavoro, questa volta per l’assenza dell’esecutivo, le norme che riguardano la stabilizzazione di circa 24 mila precari che lavorano nella pubblica amministrazione.

“Le mie proposte hanno avuto il benestare di eminenti avvocati giuslavoristi e giudici del lavoro - ha affermato Antonio Venturino, vice presidente vicario dell’Ars, firmatario delle bozze legislative, che hanno già avuto una prima attenzione della commissione - Ritengo che la presenza del Governo sia indispensabile anche alla luce delle ultime dichiarazioni del presidente Crocetta, il quale in Aula ha invitato le forze politiche a dialogare con il Governo per mettere in moto il sistema delle riforme”.

Non è piaciuto in commissione Attività produttive il piano industriale dell’Eni per il rilancio della raffineria di Gela: “Desta molte perplessità - ha dichiarato Giuseppe Arancio (Pd) dopo l’audizione con i sindacati - chiederemo l’impegno del Governo e di tutto il Parlamento affinché si valuti con la massima attenzione una situazione dalla quale dipendono centinaia di posti di lavoro, la garanzia di tutela ambientale di un intero territorio e una parte importante del destino industriale della Sicilia”.

La commissione Ambiente la prossima settimana continuerà ad occuparsi della realizzazione di un collettore acque meteoriche con scarico nell'area marina protetta di Capo Gallo - Isola delle Femmine (Palermo), tema che sarà affrontato nell’audizione con il sindaco Leoluca Orlando.

Articolo pubblicato il 04 ottobre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus