Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Easa autorizza la connessione durante il volo
di Andrea Carlino

Saranno però le singole compagnie aeree a gestirne le modalità

Tags: Air France, Lufthansa, Swiss Air, Ryanair, Wizz Air, Easa, Aereo



CATANIA - Si potranno mandare messaggi ai propri cari tramite Whatsapp o guardare la posta elettronica tramite tablet o smartphone anche sull’aereo. Infatti l’Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) ha dato il via libera all’utilizzo, in modalità connessa, di apparecchi elettronici sugli aerei. Viene eliminato l’obbligo di disconnetterli durante il volo. In base alle nuove regole, “le compagnie aeree potranno consentire di tenere connessi gli apparecchi elettronici, senza la  funzione in volo” che è permessa al momento, ma che tiene gli apparecchi disconnessi da internet, si legge nella nota dell’ente.
 
Già a Novembre dell’anno scorso, infatti, nell’Ue l’Easa (l’Ente europeo per la sicurezza aerea) aveva autorizzato l’uso della modalità-aereo nelle fasi di atterraggio e di decollo. L’Easa sottolinea che gli apparecchi consentiti sono “smartphone, tablet, computer portatili, lettori di ebook, lettori di file mp3. E’ l’ultimo passo per consentire l’offerta di servizi wifi sugli aerei”, aggiunge la nota Easa. La nota precisa tuttavia che spetta a ciascuna compagnia aerea stabilire se ci sono le condizioni di sicurezza per permettere l’uso in volo di apparecchi elettronici connessi.
 
“Per questa ragione potrebbero esserci differenze tra compagnie aeree riguardo all’uso di apparecchi elettronici” precisa il comunicato. Ci saranno ancora dei paletti per quanto riguarda l’arrivo in aeroporto e la salita sugli aerei con il telefono cellulare sempre accesso, oppure a fare tutto il viaggio connessi a internet. Questo sarà possibile soltanto se il velivolo sarà attrezzato con un transponder, offrendo dunque il servizio wi-fi. Sarà comunque necessaria l’autorizzazione da parte del comandante.
 
Lufthansa, ad esempio, aveva già autorizzato i passeggeri ad utilizzare i dispositivi elettronici in modalità-aereo sui Boeing 747–8, ma ha annunciato che il numero di rotte in cui sarà possibile utilizzare smartphone e tablet per tutto il volo aumenterà sensibilmente.
 
Anche Air France ha deciso di dare il “via libera” all’utilizzo dei device. Altre compagnie, come ad esempio la Swiss, la Ryanair o la Wizz Air prevedono di adottare le nuove misure. Anche in aereo, dunque, come in treno, si potrà godere dell’uso dei propri smartphone, tablet, lettori mp3, lettori di e-book, per far trascorrere più velocemente, e in modo più sereno, il viaggio dei cittadini.

Articolo pubblicato il 12 ottobre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus