Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Siracusa - Turismo: gli stranieri fanno leva
di Giuseppe Solarino

I dati degli albergatori fanno ben sperare nel futuro. Italiani però costretti a ridurre le spese.Importante crescita dei pernottamenti: +6%. Al primo posto i tedeschi

Tags: Siracusa, Turismo, Giuseppe Rosano



SIRACUSA - Dai dati statistici elaborati dal Centro Studi di "Noi albergatori di Siracusa" riferiti al 30 settembre di quest’anno, si evince un’importante crescita delle presenze alberghiere nella città, pari ad oltre il 3,5% in più rispetto allo scorso anno. Il dato sicuramente è attribuibile al maggior aumento dei soggiorni degli stranieri, di quasi il 6%, ed il risultato incoraggia e fa sperare nel futuro gli albergatori siracusani.

Giuseppe Rosano, presidente di Noi Albergatori di Siracusa ha dichiarato: "Gli elementi che quest’anno hanno influito sul risultato conseguito sono il clima assai favorevole, mentre nel resto d’Italia si registravano copiose piogge e basse temperature, e le preoccupazioni socio-politiche che si registravano in nord Africa e in Medio Oriente. Questi elementi hanno indirizzato buona parte di stranieri a scegliere la Sicilia quale meta di vacanza e principalmente la nostra città, dove si è registrato l’accresciuto aumento. Dati dello stesso tipo non si sono avuti per i turisti italiani, registrandosi invece un decremento di presenze dell’1,5%, dato che riflette le strategie di contenimento delle spese da parte delle famiglie sottoposte a tasse davvero insostenibili. In agosto, mese preferito dagli italiani per le loro vacanze, le permanenze degli stranieri nella nostra città hanno superato e di molto la domanda nazionale".

Con piacere Rosano evidenzia che "la preponderanza dei turisti in soggiorno ha riportato un eccellente ricordo della nostra città sia per l’ottima accoglienza ricevuta presso gli alberghi, i ristoranti, gli esercizi commerciali, che per i servizi che l’amministrazione comunale ha ad essi riservato, quali: l’immagine di una città pulita, il ripristino del bike sharing, le navette elettriche, l’illuminazione al parcheggio Sant’Antonio, ecc.. Gli eventi, in particolare, sono stati studiati e creati per valorizzare al massimo avvenimenti culturali e spettacoli di grande impatto artistico. In particolare l’Aida, ha richiamato in Siracusa un accresciuto e inaspettato numero di turisti. Nella sostanza una buona semina che ha già determinato i suoi frutti con la crescita della permanenza media dei turisti a 2,9 notti! (+18% sul 2013). La durata del "soggiorno" è il presupposto necessario per creare nuovi posti di lavoro nel settore turismo, aumentare il nostro Pil e fare germogliare un’economia turistica ancora tutta da edificare. Purtroppo, da metà ottobre e sino alla fine di marzo del prossimo anno gli alberghi siracusani andrà in letargo e con essi anche il mercato turistico. All’interno dell’associazione albergatori si stanno già mettendo in atto azioni mirati per rafforzare, per il prossimo anno, un maggior numero di presenze rispetto a quelle consolidate nel 2014".

In particolare, Rosano ha ripreso i contatti con il Marketing Manager Alitalia e con l’Enit in Germania alfine di potenziare per il 2015 i voli diretti con provenienza dalle più importanti città tedesche. Rosano infine precisa che "I tedeschi consolidano in Italia 10.580.000 presenze turistiche, posizionandosi al primo posto tra gli "stranieri", vale a dire che il 13,5% della popolazione tedesca ogni anno programma un viaggio all’interno del territorio della nostra nazione e Siracusa è una destinazione, assai amata dai Tedeschi".

Articolo pubblicato il 16 ottobre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus